Antichi egizi dall'aspetto nordico: mistero svelato.

ANTICO EGITTO – Secondo la dott.ssa Janet Davey del Victoria Institute of Forensic Medicine (Australia), alcuni antichi egizi avevano un aspetto “nordico”. La sua ricerca ha fornito la risposta a un’interrogante domanda relativa alle mummie egiziane e agli effetti del processo stesso di mummificazione.

In un articolo recentemente pubblicato sul Sydney Morning Herald, possiamo leggere che il mistero dei capelli biondi e rossi scoperto in alcune mummie egiziane potrebbe finalmente essere risolto. Questa nuova ricerca su uno dei misteri d’Egitto è stata necessaria per confutare la convinzione comune che non esistessero antichi egizi i cui capelli non fossero neri o marrone scuro.

Fino ad ora, la maggior parte dei ricercatori ha espresso l’opinione che i diversi colori dei capelli delle mummie fossero il risultato del processo di mummificazione stesso. La dottoressa Davey ha deciso di condurre nuovi esperimenti che è riuscita a fare con l’aiuto di un’amica, un chimico industriale in pensione di nome Alan Elliot.

Tra i due hanno preparato una certa quantità di natron sintetico e l’hanno applicato a 16 campioni di capelli. Il Natron era un tipo di sale che veniva usato nel processo di mummificazione per asciugare i resti organici e questa sostanza è stata spesso correlata al presunto “cambiamento di colore” dei capelli delle mummie egiziane.

Hanno coperto i campioni di capelli con i sali per quaranta giorni. Si ritiene comunemente che questa sia la quantità di tempo precedentemente necessaria per essiccare i corpi con questo metodo. I donatori di capelli per i campioni erano uomini, donne e bambini di età compresa tra 4 e 92 anni.

La maggior parte dei capelli era scura, anche se c’erano anche grigi, biondi e henné tinti per confronto.

Dopo quaranta giorni, tutti i peli sono stati rimossi dai sali e si è osservato che non avevano subito alcun cambiamento nella loro colorazione. Se analizzato al microscopio, non sono stati osservati cambiamenti. La dottoressa Davey è convinta che esistessero egiziani dai capelli biondi, anche se crede che le mummie dai capelli biondi o dai capelli rossi siano davvero rare.

Antichi egizi dall'aspetto nordico: mistero svelato.
Mummia della regina Tiye, madre di Akhenaton e nonna di Tutankhamon, ora al Museo Egizio.

Questo è il motivo per cui gli egittologi credevano che un colore più chiaro dei capelli fosse il risultato del processo di mummificazione. Non solo, la dottoressa Davey suggerisce anche che c’erano ancora bionde che vivevano in Egitto in epoca greco-romana (332 aC – 395 dC). Il segreto delle mummie con capelli di colore diverso è antico quanto la stessa civiltà egizia.