AMEDEO MINGHI – È morta Elena Paladino, la moglie del cantautore e compositore italiano. Si erano sposati 40 anni fa, lui e la sua “dolce Elena”, come la definisce l’amico Edoardo Vianello su Twitter porgendo un abbraccio ad Amedeo Minghi e alle figlie.


Annesa, la primogenita che ha reso Amedeo Minghi nonno, di Leonardo, e Alma: figlie di una coppia affiatata e innamorata, di un amore nato “negli uffici della casa discografica Apollo Records”. Lo ricorda lo stesso Amedeo Minghi nel libro della sua autobiografia dal titolo “L’ascolteranno gli americani”, in cui racconta la sua vita professionale ma anche quella affettiva, con i dettagli del suo rapporto con l’eccentrica e adorabile Elena, che gli ha modificato il carattere, dandogli sicurezza e voglia di comunicare, nonché la sensazione di sentirsi importante, come ammise Minghi in una vecchia intervista.

Le cause della morte di Elena Minghi non si conoscono con chiarezza, un evento improvviso, pare; ma sul sito web ufficiale di Amedeo Minghi, un augurio per Natale che sembrava un presagio: “Carissimi tutti, buon Natale e buone Feste. Un pensiero a chi è solo o è rimasto tale”, oltre ad una canzoneNatale è qui“, cantata da lui. Sul sito ufficiale di Minghi anche la data del suo prossimo appuntamento, per ora non ancora ufficialmente annullato, il 13 gennaio 2014 al Teatro Brancaccio di Roma, per una delle serate del suo tour 2013/2014. Mentre su Facebook, solo l’altro ieri lo staff del cantante postava le foto dell’esibizione nel concerto al Teatro Rendano di Cosenza.