Un gesto di solidarietà per l’Emilia terremotata, un atto di responsabilità per l’Italia, dagli italiani. Come e dove effettuare l’acquisto di Parmigiano Reggiano per aiutare i produttori che hanno subito danni dal terremoto? Prima di tutto chiedendo nei negozi la qualità del prodotto DOP e non lasciarsi trarre in inganno dalle imitazioni, poi rivolgendosi direttamente alla Coldiretti per un acquisto solidale.

Sul sito www.coldiretti.it, tutte le informazioni sulla situazione delle forme di parmigiano danneggiate dai crolli provocati dalle scosse di terremoto dei giorni scorsi. Oltre alle notizie aggiornate sui mercatini di solidarietà allestiti proprio per incoraggiare e facilitare l’acquisto del prodotto.

Alcuni caseifici si sono anche organizzati in proprio per la vendita delle forme che non possono più continuare la stagionatura; gli indirizzi a cui rivolgersi per acquistare il parmigiano direttamente dal produttore sul sito meteoweb.

Inoltre, sul sito ufficiale della coldiretti, l’indirizzo di posta elettronica a cui inviare una email per l’acquisto del parmigiano da tutta Italia.

Sostenere la ripresa del settore per uno dei prodotti fiore all’occhiello del Made in Italy, il Parmigiano Reggiano. Il parmigiano delle zone terremotate, dell’Emilia Romagna dove i danni del terremoto all’economia del settore alimentare sono stimati per ora a mezzo miliardo di euro. Il 18% della produzione annua di parmigiano è stata danneggiata, il settore caseario, leader dell’Emilia ha subito un duro colpo, i caseifici e i magazzini di stagionatura del famoso formaggio, nelle zone di Rolo, Correggio, Campegine e Reggio Emilia, sono stati in buona parte danneggiati o addirittura distrutti dalle scosse sismiche, dal 20 maggio ad oggi.

Per fortuna la solidarietà si diffonde in Rete, dai media rimbalza sul web e i social network: dalle forme cadute e danneggiate, controllate dal Consorzio di Tutela, tagliate e impacchettate, protette nelle celle frigorifere, già 12 mila chili sono stati venduti dallo scorso fine settimana.