PRESA IN GIRO DAI COMPAGNI DI SCUOLA – È accaduto ieri a Trezzano sul Naviglio, Milano. Una ragazza di dodici anni si è gettata dal balcone di casa sua, pare perché stanca delle offese e delle prese in giro dei compagni di scuola.

La dodicenne frequenta la scuola media; risultati scolastici non eccezionali, carattere introverso, aspetto fisico caratterizzato dal sovrappeso. La vita a scuola resa difficile dalle continue prese in giro e le offese dei compagni, che pare si protraessero da tempo. Tanto che dai primi accertamenti sulla vicenda sarebbe emerso che la ragazza avesse anche in passato espresso il suo disagio psicologico e l’intenzione suicida.

Al ritorno da scuola dopo una delle solite mattinate di lezioni e difficili rapporti con i compagni, la ragazzina ha scritto un messaggio ai suoi genitori, una lettera in cui spiega le motivazioni del volerla fare finita: il suo disagio, il dolore dell’essere

presa in giro anche da quelli che dovrebbero essere i suoi amici personali e che continuano a chiamarla “cicciona”.

Non ce la faccio più” ha scritto oltre a descrivere le ragioni del gesto, poi si è gettata dal balcone del secondo piano, intorno alle ore 15:30. Soccorsa dal 118 e trasportata d’urgenza in ospedale in elicottero, ora è ricoverata in gravi condizioni ma fuori pericolo, secondo quanto riportato da Rai News.

la frase “sei una cicciona“, è uno dei particolari della vicenda su cui gli investigatori stanno effettuando accertamenti.