impatto asteroide missione dart nasa spazio

La NASA ha completato con successo poche ore fa la prima collisione tra una sonda spaziale e un asteroide con l’obiettivo di testare il primo sistema di protezione planetaria in caso di un eventuale impatto di un corpo celeste contro la Terra. Lo storico impatto asteroide fa parte della missione Double Asteroid Redirection Test (DART).

Nello specifico, la missione DART cerca di deviare l’asteroide lunare Dimorphos, 160 metri di diametro e una massa di 5.000 milioni di chili, per cercare di cambiare la sua orbita attorno all’asteroide Didymos (780 metri di diametro), ovvero il corpo madre attorno al quale gira.

Si stima che la sonda spaziale, viaggiando a circa 6 chilometri al secondo, si sia scontrata quasi frontalmente con Dimorphos, che non rappresenta una minaccia per il pianeta, dimostrando così l’efficacia del metodo ufficialmente noto come deflessione cinetica dell’impatto. I calcoli della NASA indicano anche che il periodo orbitale di Dimorphos attorno a Didymos, attualmente di 11 ore e 55 minuti, si ridurrà di alcuni minuti.

L’agenzia aerospaziale statunitense ha spiegato che la sonda kamikaze invierà dati e immagini fino al momento stesso della collisione. Dopo l’impatto, gli specialisti calcoleranno con l’uso di telescopi terrestri fino a che punto l’asteroide è stato deviato.

Nel frattempo, il satellite Licia di fabbricazione italiana, che si è separato da DART giorni prima dell”ora H’, invierà anche contenuti fotografici, catturando i momenti dopo la collisione. In particolare, il dispositivo catturerà l’emisfero opposto di Dimorphos che DART non vedrà mai e raccoglierà immagini della superficie dell’asteroide, nonché i detriti espulsi dal cratere che potenzialmente si formeranno dopo l’impatto.

  • Sebbene attualmente nessuno degli asteroidi conosciuti più grandi di 140 metri abbia ‘una possibilità significativa’ di scontrarsi con la Terra nei prossimi 100 anni, solo il 40% di questi asteroidi è stato trovato nell’ottobre 2021, secondo la NASA.

Video NASA dello storico impatto della missione DART