Valentino Rossi si ritira dalla MotoGP

Valentino Rossi, uno dei più grandi e carismatici campioni del motociclismo, ha annunciato questo giovedì il suo ritiro dalla MotoGP al termine della stagione 2021, dopo un quarto di secolo di Gran Premi in tutto il mondo. Il 42enne pilota italiano, che corre con il numero 46, è nove volte campione del mondo con sette dei suoi titoli vinti nella massima serie.

L’annuncio è arrivato in una conferenza stampa organizzata appositamente per il Gran Premio della Stiria, che si svolge questo fine settimana al Red Bull Ring in Austria.

“Ho deciso di fermarmi a fine stagione. È dura prendere questa decisione, avrei voluto correre per altri 25 anni ma è arrivato il momento di dire basta. Purtroppo, quindi, questa sarà l’ultima metà stagione come pilota MotoGP”, ha detto il Dottore. “È un momento triste e difficile, dire che l’anno prossimo non correrò con una moto. Ho fatto questo per quasi 30 anni e l’anno prossimo la mia vita cambierà da un certo punto di vista.

Ma è stato grandioso e mi sono divertito tantissimo. È stato un percorso lungo e molto divertente, con momenti indimenticabili con tutto il mio team e i ragazzi che lavorano con me”.

Rossi corre per il team Malese Petronas Yamaha in questa stagione, ma la sua forma è peggiorata. Il pilota veterano è 19° in campionato, il suo miglior risultato è stato solo 10° in nove gare. Tuttavia, lo sport e il suo esercito di fan mancheranno, poiché l’italiano rimane un favorito del pubblico e gode di riconoscimenti in tutto il mondo. Unico pilota ad aver partecipato a 400 o più gare, Valentino Rossi ha 89 vittorie nella massima serie e altre 26 nelle categorie junior 125cc e 250cc.

“In Italia soprattutto tante persone hanno iniziato a seguire le gare di moto per me, come è successo nello sci con Tomba. Questo è il risultato più importante che ho raggiunto insieme ai risultati! Ho fatto divertire tante persone nelle loro domeniche. Credo sia per questo che sono definito una leggenda“.