Gli Alieni siamo noi umani, portati sulla Terra decine di migliaia di anni fa

Esperto afferma che gli umani non vengono dalla Terra: siamo stati portati sul pianeta dagli alieni decine di migliaia di anni fa. Siamo forse proprio noi gli alieni che tutti stanno cercando? Alcuni esperti dicono che le persone sono state probabilmente incrociate con altre specie extraterrestri. Forse dal sistema stellare Alpha Centauri – che è uno dei più vicini sistemi solari sulla Terra – nel lontano passato. Un incrocio che ha dato vita agli umani moderni.

Il tutto risale all’era dell’antica città sumera di Kish. Gli archeologi hanno trovato uno dei più antichi documenti antichi sul pianeta. E’ la tavoletta di Kish che si ritiene risalga all’anno 3500 aC.

Hanno scoperto che Kish era la prima città ad avere dei re dopo il diluvio, a cominciare da Yushu. Il successore di Yushu si chiama Kullassina-bel. Questa è in realtà una frase in significato accadico “Tutti erano Signore”.

Questo antico documento anticipa gli scritti antichi dei Sumeri e dei geroglifici egiziani di quasi cento anni. La capacità di scrivere questa lingua è uno dei primi modi in cui l’uomo differisce dal regno animale. Sappiamo che gli umani hanno sviluppato elettricità, diviso l’atomo, sviluppato computer e condotto l’uomo sulla luna. Abbiamo raggiunto cose che altre specie non hanno ancora fatto. Nessuna altra specie sulla terra può mostrare questo risultato buono e unico in un così breve periodo di tempo. È interessante notare che, rispetto ad altre specie sulla terra, la nostra “evoluzione” è relativamente breve.

Potete immaginare, se, per qualche motivo, l’umanità dovesse tornare nella giungla e sopravvivere lì? Gli esperti dicono che la maggior parte di noi non sopravviverebbe per un periodo di tempo molto lungo. Gli scienziati dicono che le persone non riescono a vivere in una vasta gamma di ambienti. Gli esseri umani sono molto limitati quando si tratta del nostro pianeta.

Le persone, a differenza degli animali, hanno un’intelligenza affascinante. I biologi hanno trovato il contrasto tra la fisiologia umana e quella di altri animali sulla terra. Gli esperti dicono che, rispetto ad altre specie sulla terra, gli umani sono piuttosto strani. Ad esempio, una baby giraffa quando nasce è in grado di camminare e funzionare quasi in modo indipendente. Un bambino umano non può farlo, il che ci rende piuttosto indifesi. Veniamo al mondo prima di essere neurologicamente pronti per la vita.

Gli esseri umani non si sono evoluti insieme ad altre forme di vita sulla Terra.

Il libro intitolato “Humans are not from Earth: a scientific evaluation of the evidence” (“Gli esseri umani non vengono dalla Terra: una valutazione scientifica delle prove”) è fondamentalmente un riassunto di teorie principalmente contro l’evoluzione dell’uomo sulla Terra. Nel libro scritto dal Dr Ellis Silver, si passa attraverso una valutazione di tredici ipotesi principali e diciassette fattori che suggeriscono che gli UMANI NON SONO DALLA TERRA.

Secondo il Dr Ellis, gli esseri umani potrebbero soffrire di mal di schiena perché la nostra specie inizialmente si è evoluta su un altro pianeta con una gravità inferiore. È strano che i neonati abbiano una testa grande e rendano difficile alle madri il parto, il che può portare a situazioni fatali sia per la madre che per il bambino.

Gli Alieni siamo noi umani, portati sulla Terra decine di migliaia di anni fa, forse da Alpha Centauri

Da dove veniamo?

Ci sono milioni di persone in tutto il mondo che “sentono” di non appartenere alla Terra. Ellis afferma che “l’umanità potrebbe essersi evoluta su un altro pianeta, e forse siamo stati portati qui come specie altamente sviluppata. Forse la Terra è un pianeta carcerario perché sembra che siamo una specie naturalmente violenta e siamo qui finché non impareremo a comportarci da soli”.

Ellis pensa anche che l’umanità sia stata trasportata sulla Terra tra 60 mila e 200 mila anni fa.

Da dove viene il sangue Rh negativo?

È possibile spiegarlo con una teoria piuttosto controversa? Una teoria che suggerisce che l’umanità non è, in realtà, una razza, ma una specie ibrida.

Robert Sepehr, nel suo libro “Species with Amnesia: Our Forgotten History” che potete comprare su Amazon, afferma che quando una razza muore, un’altra prende il suo posto. Tracce di ricordi e conoscenze rimangono dalla razza passata.

La gente pensa di aver scoperto alcune delle grandi verità della scienza e della tecnologia. In effetti, stiamo solo iniziando a riscoprire la saggezza profonda delle civiltà passate. Sepher pensa che siamo come una specie in risveglio con amnesia, che sta imparando a reclamare il nostro passato dimenticato.