Trading online: le opportunità da monitorare per giocare in borsa oggi secondo TradingOnline.io

Nel trading ogni momento può essere quello buono per fare l’affare di una vita, considerato che la volatilità degli asset è uno degli elementi cardini dell’intero mondo del mercato. Chiunque investa infatti sa bene che il prezzo di un titolo, di uno strumento finanziario o anche di una materia prima, può scendere o salire a seconda di tutta una serie di fattori. Lo studio di questi fattori è dunque uno degli aspetti più importanti in assoluto quando si tratta fare trading online ed è per questo che, al giorno d’oggi, gli utenti cercano siti dedicati al mondo degli investimenti finanziari.

Coloro che sono interessati a giocare in borsa, possono ad esempio seguire i consigli dei professionisti di TradingOnline.io, che indicano i diversi asset su cui investire, i migliori strumenti finanziari da utilizzare e i broker certificati e sicuri a cui affidarsi.

Come fare previsioni su un asset

Infatti il mondo delle previsioni finanziarie è un mondo legato soprattutto allo studio del passato. Più dettagliatamente, gli analisti si soffermano sulle prestazioni ottenute dall’asset sotto osservazione e le prendono come base per pensare a quello che potrebbe essere il suo andamento futuro. Ma non solo, visto che le prestazioni di cui sopra vengono sempre e comunque correlate a tutta una serie di fattori: infatti il prezzo di un titolo può venire influenzato tanto da stimoli ed eventi interni al mercato, quando da questioni relative all’azienda madre; e, ancora, tanto da questioni economiche nazionali (se non addirittura internazionali), quanto dal cambiamento di scenari politici.

Chiaramente le questioni aziendali sono le più facili da studiare e, di conseguenza, sono quelle su cui l’analisi si sofferma maggiormente. Da questo punto di vista, i segnali di trading tengono conto di una quantità innumerevole di informazioni: ad esempio, tengono conto degli introiti della società, delle sue vendite, del suo cash flow, ma anche dei suoi margini futuri e di una sua possibile posizione debitoria.

Il tutto inserendo la realtà in esame all’interno del mercato e quindi confrontando la sua posizione con quella di tutti i competitors del caso.

Ultima, ma non ultima, un’attività di inchiesta che prova a conoscere in anticipo scenari futuro che potrebbero influenzare il valore dell’asset: ad esempio, se una società fosse prossima a lanciare un nuovo servizio o un nuovo prodotto il suo titolo potrebbe schizzare alle stelle; allo stesso modo, se fosse invece prossima a ridurre il suo personale il suo titolo potrebbe colare a picco.

Le migliori opportunità da monitorare

Arrivati a questo punto non resta altro che osservare quali siano gli asset da tenere sott’occhio nei prossimi mesi. Asset che, come evidenziato nel capitolo precedente, siano stati capaci di offrire prestazioni importanti anche nel corso del 2020 e che, di conseguenza, siano stati capaci di resistere a tutte le difficoltà figlie della pandemia da Covid-19. Da questo punto di vista, uno dei settori cresciuti maggiormente anche durante il periodo di crisi è quello tecnologico, soprattutto per quello che riguarda la “FAANG”: un acronimo che racchiude in sé i nomi di colossi come Facebook, Amazon, Apple, Netflix, Google.

Detto ciò esistono tante altre realtà su cui puntare, tra cui vere e proprie eccellenze italiane: si pensi, in tal senso ad Enel (fornitura di energia), ma anche a Moncler (brand di moda). E, ancora, si pensi a un leader dell’automotive di lusso come Ferrari o a un marchio di lenti da vista ed occhiali come Luxottica.