VIDEO: Cosa dice la tomografia di un faraone decapitato 3500 anni fa

ANTICO EGITTO – Il suo nome era Seqenenre Taa II ed è stato giustiziato nel mezzo del campo di battaglia. Non importava se era Faraone, l’uomo che guidava il suo popolo. Morì per mano dei suoi avversari, infuriato dopo il combattimento. Fu una morte orribile per chiunque, ma molto disonorevole per un nobile. Sono passati più di 3.500 anni dal suo assassinio e la tecnologia oggi rivela diversi dettagli sulla fine di Seqenenre Taa II. I suoi resti, scoperti nel 1886, sono stati sottoposti ad una TAC.

Come è morto il Faraone guerriero

Sahar Saleem, professore di radiologia all’Università del Cairo, ha guidato la ricerca. “Questo suggerisce che Seqenenre era davvero in prima linea con i suoi soldati”, dice l’esperto. Ma come è morto il faraone guerriero? I soldati nemici circondarono il capo. Tra i tanti, lo hanno attaccato: gli hanno lasciato un enorme taglio sulla fronte, tagli intorno agli occhi e alle guance e una pugnalata alla base del cranio. La durezza della guerra, senza dubbio.

Antico Egitto: Cosa dice la Tomografia di un Faraone decapitato 3500 anni fa

La storia del faraone distrutta dai suoi nemici

Seqenenre fu governatore dell’Egitto meridionale tra il 1558 e il 1553 aC. Ha affrontato gli Hyksos, che controllavano il nord della regione e chiedevano tributi dal sud.

Il faraone guerriero si rifiutò di pagare i tributi, e si negò davanti alla richiesta del re degli Hyksos. Cosa stava dicendo questo personaggio? Affermava che gli ippopotami di Seqenenre lo disturbavano, quindi avrebbe distrutto la pozza sacra dove si trovavano.

Cose dell’epoca, ma queste scuse avrebbero significato una reazione definitiva. Gli Hyksos prevalsero e non solo uccisero Seqenenre, ma anche il suo immediato successore, Kamose. Dopo la battaglia, il corpo senza vita del faraone fu imbalsamato. Alla fine del XIX secolo, gli archeologi lo trovarono. E ora, all’inizio del 21° secolo, ha ricevuto lo sguardo scientifico per analizzare la sua triste morte. Gli esperti usano i raggi X, note di Live Science, da varie angolazioni. Si possono così ricostruire i colpi subiti dal faraone, la cui testa è stata trovata staccata dal corpo.