Telescopio Hubble della NASA fotografa Stella prima di "morire".

L’Hubble Space Telescope ha catturato uno spettacolo pirotecnico nell’universo iniziato 170 anni fa, quando una stella supermassicida condannata a morire ha registrato una titanica esplosione celeste.

Il telescopio Hubble ha mostrato gas caldi e in espansione dalla stella in un sistema a doppia stella, a 7500 anni luce di distanza, rosso acceso, bianco e blu, e assumendo la forma di lobi bipolari di polvere, gas e filamenti.

La stella Eta Carinae avrebbe potuto avere un peso iniziale di oltre 150 soli, e dopo la sua eruzione divenne così luminosa che per un certo periodo divenne una stella di navigazione per i marinai dei mari del sud, ed è ancora visibile oggi a colpo d’occhio.

Gli astronomi hanno utilizzato la telecamera a campo ampio di Hubble 3 per ottenere l’immagine della luce ultravioletta di magnesio integrata nel gas caldo e hanno scoperto un gas mai visto prima.

La maggior parte delle emissioni si trova dove ci si aspetta di trovare una cavità vuota, questo materiale extra è veloce e aumenta in termini di energia totale la grandezza di un’esplosione stellare già per sè potente“, ha detto Nathan Smith dell’Università dell’Arizona.

Secondo la NASA, il gas appena rivelato è importante per capire il modo in cui inizia un’eruzione cosmica perché rappresenta una produzione rapida ed energetica di materiale che potrebbe essere stato espulso dalla stella poco prima dell’espulsione dei lobi bipolari.

Questa tecnica di ricerca per la luce ultravioletta nel gas caldo potrebbe essere utilizzata per studiare altre stelle e nebulose gassose, hanno detto i ricercatori.