SpaceX: Oggi il lancio di due astronauti americani della NASA con la Crew Dragon.

La compagnia spaziale SpaceX di Elon Musk sta per inviare due astronauti americani della NASA alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) dal Kennedy Space Center in Florida nella prima missione spaziale con equipaggio lanciata dal territorio degli Stati Uniti in nove anni.

Gli astronauti Douglas Hurley e Robert Behnken decolleranno alle ore 20:33 GMT di oggi mercoledì 27 maggio 2020 a bordo del razzo Falcon 9 riutilizzabile di SpaceX, ancorato alla capsula spaziale Crew Dragon. Il razzo decollerà dalla stessa piattaforma di lancio utilizzata durante l’ultima missione dello Space Shuttle della NASA nel 2011.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il vicepresidente Mike Pence viaggeranno in Florida per assistere al lancio di persona.

SpaceX: Oggi il lancio di due astronauti americani della NASA con la Crew Dragon.

Soprannominato SpaceX Demo-2, la missione è di vitale importanza per gli Stati Uniti, poiché da quando è stata sospesa dal programma di navetta spaziale della NASA nel 2011, l’agenzia statunitense ha dovuto chiedere l’aiuto dell’Agenzia Spaziale Federale Russa (Roscosmos), per

trasportare i suoi astronauti alla ISS usando i razzi Soyuz in cambio di diverse centinaia di milioni di dollari.

Negli ultimi nove anni, gli astronauti americani hanno viaggiato nello spazio solo dal cosmodromo di Baikonur, il primo nella storia, costruito dall’Unione Sovietica nel 1955 sul territorio dell’attuale Kazakistan. Pertanto, il prossimo lancio di SpaceX potrebbe porre fine all’attuale dipendenza degli Stati Uniti rispetto alla tecnologia russa, dando una spinta decisiva alla propria corsa spaziale. Inoltre, è il primo viaggio nello spazio con equipaggio ad essere effettuato da una compagnia privata.

SpaceX Demo-2 sarà il secondo test di volo spaziale Crew Dragon di SpaceX e il primo con gli astronauti a bordo. La capsula è un veicolo spaziale completamente autonomo che è stato sviluppato per trasportare fino a 7 passeggeri. I voli della NASA porteranno un massimo di quattro persone, mentre il resto dello spazio andrà a rifornimenti.

Una manovra di successo darebbe le ali al Crew Dragon per missioni operative a lungo termine, previa certificazione del NASA Commercial Crew Program.