Scoperto sistema digestivo completo all'interno di un tumore.

SALUTE NEWS – I tumori possono essere tremendamente resistenti ai trattamenti, poiché hanno la capacità di fare quasi tutto per sopravvivere e continuare a moltiplicarsi. E questo è corroborato dall’impressionante scoperta appena fatta da un team di ricercatori della Duke University negli Stati Uniti. I ricercatori hanno scoperto un tumore polmonare che aveva sviluppato un sistema digestivo completo in miniatura, con lo stomaco, il duodeno e l’intestino. Ma come può essere possibile?

I ricercatori hanno scoperto che le cellule tumorali avevano perso un gene chiamato NKX2-1, una specie di interruttore che indica come dovrebbero svilupparsi.

Era già noto che, per resistere all’azione della chemioterapia, i tumori potevano fare a meno di alcuni regolatori cellulari per diventare più resistenti. E poiché i polmoni e l’intestino si sviluppano da cellule primordiali simili, dispensando il gene NKX2-1, le cellule tumorali polmonari hanno iniziato a svilupparsi come se fossero quelle di un intestino.

Incredibile: riescono ad asportare il più grande tumore al cervello nel mondo.

Per confermare il risultato, i ricercatori hanno eliminato quel gene in un gruppo di topi e hanno scoperto che hanno iniziato a generare succhi gastrici e altre caratteristiche del sistema digestivo nei loro polmoni. La scoperta serve a capire meglio come i tumori mutano per diventare più resistenti ai trattamenti e sopravvivere a loro. Ma, sapendo meglio come funziona questo meccanismo, servirà a combatterlo in modo più efficace.