Realtà aumentata e 5G

  • C’è una forte connessione tra realtà aumentata e 5G, che permette esperienze immersive, senza latenza.

Il funzionamento delle applicazioni della realtà aumentata (AR) presuppone la presenza di una rete in grado di sostenere, senza latenza, l’impiego di una grande mole di dati. I contenuti video altamente interattivi tipici della AR devono essere soddisfacenti e senza interruzioni. La rete 5G consente una fruizione real time, senza pause, per un’esperienza fluida e immersiva.

Cosa è la realtà aumentata?

La realtà aumentata è una tecnologia video che consente di sovrapporre dati alla realtà che viene inquadrata con un dispositivo connesso alla rete. Ad esempio, è possibile inquadrare le stelle in un cielo notturno, per ricevere sullo schermo dello smartphone informazioni su nome, distanza e costellazione.

Altro paragone viene da Ikea, leader svedese nel campo dell’arredamento. Con le ultimissime tecnologie di realtà aumentata, grazie al rendering, è possibile inserire virtualmente il mobile che si desidera acquistare nel proprio spazio di casa, per vedere se sta bene o meno.

L’obiettivo è uno: creare esperienze coinvolgenti. Una tecnologia che consente una user experience estremamente vicina alla realtà è il live streaming, come ad esempio accade nei casinò online.

In tempo reale, più utenti sono connessi alla stessa sessione di gioco, per fruire di slot megaways o classiche, jackpot e roulette. Un vero croupier guida le puntate, coinvolgendo i giocatori, per un’esperienza divertente e immersiva.

Il 5G e il problema della latenza

Le esperienze estremamente realistiche della realtà aumentata hanno però bisogno della rete 5G, ossia della quinta generazione degli standard di connessione dei mobile device (o dispositivi mobili), per essere ottimali. Di cosa si tratta? Si tratta della possibilità di accedere a una velocità di download di 100 Megabit al secondo e di 50 Megabit al secondo per l’upload. I tempi di latenza sono minimi e ammontano a 4 millisecondi al massimo.

La fruizione di contenuti di AR sarà così fluida e costante. Addio alle interruzioni, alle pause, agli incespicamenti della trasmissione video.

Il futuro della realtà aumentata

Esperienze in realtà aumentata saranno nei prossimi anni sempre più all’ordine del giorno. In Italia nel 2022, la rete 5G sarà resa disponibile in tutto il Paese.

Bob Cai, CMO del colosso Huawei, ha affermato: “la realtà aumentata vedrà per la prima volta un’adozione massiccia in cinque settori prioritari: istruzione, social network, shopping, viaggi e gaming. L’AR può davvero consentire la convergenza dei mondi fisico e digitale, trasformando i sogni in realtà”.