Quotazione Oro meglio del Bitcoin, ecco perchè.

Il prezzo del metallo prezioso ha superato 51,55 euro al grammo (1800 dollari all’oncia) questa settimana e si sta riavvicinando al suo massimo storico.

La quotazione oro, che lo trasforma nel tradizionale rifugio sicuro per gli investitori in periodi di turbolenze finanziarie, che è stato registrato è il più alto in più di nove anni e diversi analisti sostengono che è solo l’inizio della tendenza al rialzo per metallo prezioso. Infatti molti esperti pensano che l’oro sia il vero bitcoin.

Ciò che sta accadendo è che il mercato sta accettando scommesse implicite secondo cui l’inflazione sta di nuovo crescendo, e gli esperti ritengono che ci siano buone ragioni per cui il mercato la pensi così.

Le previsioni sono che gli stimoli delle banche centrali, che hanno alimentato l’espansione fiscale danneggeranno l’economia, aumenteranno l’inflazione.

Le banche centrali continueranno a mantenere i tassi di interesse a un livello molto basso, perché la loro prima priorità adesso nel mondo post-covid è mantenere lo slancio, per continuare ad espandersi il più possibile. Secondo gli esperti finanziari, le banche centrali sopprimeranno i tassi di interesse e l’inflazione diventerà un po’ più alta e, naturalmente, non c’è nulla che l’oro ami di più dei tassi di interesse reali sempre più bassi.

Insomma, si sta creando un ambiente favorevole per l’oro per testare il suo massimo storico, 1,920,3o dollari per oncia, raggiunto nel 2011.