Planet Nine, ancora disperso nel cielo

ASTRONOMIA – Gli astronomi alla ricerca dell’elusivo Pianeta Nove del nostro sistema solare – un mondo teorico che potrebbe nascondersi in profondità in una nuvola di rocce ghiacciate ben oltre l’orbita di Nettuno – non sono riusciti a “beccarlo” ancora una volta.

In un recente articolo pubblicato il 23 dicembre 2021 su The Astrophysical Journal, i ricercatori hanno esaminato oltre sei anni di dati del telescopio nel tentativo di identificare potenziali segni del Pianeta Nove nel cielo meridionale. Catturate con l’Atacama Cosmology Telescope (ACT) in Cile tra il 2013 e il 2019, le osservazioni hanno coperto circa l’87% del cielo visibile dall’emisfero australe.

Sebbene il team abbia identificato più di 3.000 sorgenti luminose candidate situate tra 400 e 800 unità astronomiche (AU) di distanza (ovvero da 400 a 800 volte la distanza tra la Terra e il sole), nessuno di questi candidati potrebbe essere confermato come pianeta.

“Non sono stati trovati rilevamenti significativi”, ha scritto il team nell’articolo.

Tuttavia, la ricerca infruttuosa non smentisce l’esistenza teorica del pianeta: si limita a restringere il campo in cui quel pianeta potrebbe essere in agguato e quali potrebbero essere le sue proprietà, hanno detto i ricercatori. In definitiva, lo studio copre solo dal 10% al 20% delle possibili posizioni del pianeta nel cielo.