Navigare senza Google: DuckDuckGo, Swisscows, SearX e Startpage

Riesci a vivere senza Google? Tranquillo, esistono alternative per navigare senza lasciare traccia su internet. DuckDuckGo, Swisscowss o SearX sono alcune delle applicazioni che dichiarano di non raccogliere alcuna informazione sugli utenti di Internet o sulla loro cronologia delle ricerche.

Ogni volta che un utente cerca su Google, viene registrato. La società di Mountain View sa se un utente di Internet è alla ricerca di informazioni su un attore, voli per le sue prossime vacanze o trattamenti per eventuali malattie. Attualmente, navigare su Internet senza lasciare traccia è praticamente impossibile con i motori di ricerca tradizionali. Pertanto, sempre più utenti scelgono di utilizzare alternative che cercano di garantire la privacy come Swisscows, SearX o DuckDuckGo.

DuckDuckGo

Le ricerche in quest’ultimo motore di ricerca non smettono di crescere, sebbene siano ancora lontane dalle cifre di Google. Recentemente DuckDuckGo ha superato per la prima volta 1.000 milioni di ricerche mensili. “Non memorizziamo le tue informazioni personali e non le faremo mai”, spiega DuckDuckGo sul suo sito web.

Questo motore di ricerca, creato dall’uomo d’affari Gabriel Weinberg nel 2008, assicura di non tenere traccia delle ricerche dei suoi utenti e di non vendere le loro cronologie di navigazione agli inserzionisti. E ha già catturato l’attenzione di migliaia di utenti. Tra questi, il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, il quale, a novembre, ha twittato sul social network:

Swisscows, SearX o Startpage

Come DuckDuckGo, Swisscows, SearX o Startpage assicurano di non archiviare dati personali di alcun tipo. Rubén Maldonado Blanes, membro del gruppo per la sicurezza e la difesa informatica del Consiglio generale delle facoltà professionali di ingegneria informatica (CCII), sottolinea che il principale vantaggio di questo tipo di motori di ricerca è “la loro riservatezza”. In Google accettiamo sempre i suoi termini e condizioni e comunicano i nostri dati personali. Tuttavia, in applicazioni come DuckDuckGo, al fine di utilizzare il motore di ricerca, non dovremmo accettare termini.

Google e le informazioni personali

Google riconosce sul proprio sito Web di salvare le informazioni di ciascun utente per migliorare i propri servizi. Raccoglie sia le ricerche che l’utente di Internet fa sia i video che vede, le pubblicità su cui fa clic o le pagine Web che visita. Anche le informazioni personali di coloro che accedono al browser tramite il proprio account. Ad esempio, il nome, la data di nascita, il sesso o le e-mail che scrivi o ricevi.

SearX

Questa è la sua principale differenza con SearX, un motore di metasearch open source che consente all’utente di definire la lingua e la geolocalizzazione delle ricerche. Questo motore di ricerca, come spiegato sul suo sito Web, è destinato a quegli utenti che sono preoccupati per la privacy e credono “nella libertà digitale”. Dice di non essere preoccupato per ciò che ogni utente di Internet sta cercando: “SearX potrebbe non offrirti risultati personalizzati come Google, ma non genera un profilo su di te”.

Startpage

Sulla stessa linea lavora Startpage, che afferma di essere “lo strumento di ricerca più privato al mondo” e di restituire all’utente il controllo dei propri dati: “Da piccoli a tutti ci hanno insegnato a rispettare e non toccare quelle cose che non erano nostre e lo assumiamo tutti come una buona linea guida, qualcosa di ragionevole e totalmente logico. Quindi perché le aziende online che si occupano della raccolta dei nostri dati personali senza la nostra autorizzazione?”.

Alla ricerca dell’anonimato

La maggior parte degli utenti che utilizzano questi tipi di motori di ricerca cercano l’anonimato o si sentono più protetti. Ricerche specifiche che sentono di dover eliminare. Ad esempio, acquisti o appuntamenti medici. Quando si richiede un appuntamento per una consultazione tramite il servizio online del sistema sanitario nazionale, utilizzare DuckDuckGo per evitare che qualsiasi dato (nome, data dell’appuntamento, oggetto dell’appuntamento …) venga salvato nella navigazione in Internet.

Allo stesso modo, sostiene che questi motori di ricerca possono essere utili quando si cercano voli, hotel o altri prodotti per ottenere i prezzi migliori: Questi motori di ricerca non sono a conoscenza della precedente attività dell’utente che può condizionare i risultati che vengono mostrati.