nascita buco nero

  • Gli astronomi hanno catturato una “eccezionale esplosione cosmica” causata dalla nascita di un buco nero. Il fenomeno è avvenuto nella costellazione della Sagitta, a circa 1,9 miliardi di anni luce dalla Terra.

Le missioni Swift e Fermi della NASA hanno rilevato un’insolita esplosione cosmica. È un impulso insolitamente luminoso e di lunga durata di radiazione ad alta energia che è passata attraverso la Terra da un lampo di raggi gamma, considerato uno degli eventi più luminosi conosciuti.

Secondo l’agenzia spaziale, il 9 ottobre un’esplosione di raggi X e raggi gamma è passata attraverso il sistema solare, attivando i rivelatori a bordo del telescopio spaziale Fermi e dell’osservatorio Swift di Neil Gehrels, quindi i telescopi di tutto il mondo hanno indicato la fonte di energia.

Come dettagliato dalla NASA, l’esplosione, denominata GRB 221009ª, ha avuto origine nella costellazione della Sagitta, situata a circa 1.

900 milioni di anni luce dal nostro pianeta. Al momento, gli astronomi stimano che sia il risultato di un nuovo buco nero, causato da una stella massiccia che è collassata sotto il suo stesso peso.

Nel cerchio giallo la fonte dell'esplosione GRB 221009.

Quando nasce un buco nero, spiegano gli esperti, guida potenti getti di particelle che viaggiano a una velocità vicina a quella della luce ed emettono raggi X e gamma mentre escono nello spazio.

La luce prodotta da questa esplosione, sottolineano i ricercatori, fornisce nuove informazioni sul collasso stellare e sulla nascita di un buco nero, nonché sul comportamento della materia quando viaggia a velocità vicine a quella della luce.