La Terra perderà per sempre la seconda Luna

E’ incredibile quello che succede lì fuori! La Terra perderà per sempre la sua mini-luna SO 2020 nei primi giorni di febbraio: lo scorso novembre aveva iniziato a orbitare attorno al nostro pianeta. Il piccolo oggetto spaziale, di appena tra i 6 ei 14 metri di diametro, è stato scoperto nel settembre 2020. Gli esperti della NASA hanno calcolato che stava viaggiando a 3025 km/h, una velocità troppo lenta per essere un asteroide. Il 1° dicembre ha raggiunto il punto più vicino alla Terra, passando a soli 50 mila Km da noi, ovvero l’equivalente del 13% della distanza lunare. È stato quindi identificato come il razzo booster Atlas-Centaur, lanciato verso la Luna con la missione Surveyor 2 a metà degli anni ’60.

Il 2 febbraio la mini-luna effettuerà un ultimo avvicinamento al nostro pianeta, questa volta percorrendo 220.000 chilometri (58% della distanza tra la Terra e la Luna). Entro il mese di marzo, si allontanerà per sempre dalla sua orbita terrestre e diventerà un altro degli oggetti che orbitano attorno al Sole. E per salutarci, il progetto Virtual Telescope a Roma mostrerà in diretta streaming l’ultimo approccio della mini-luna SO 2020 attraverso una trasmissione che inizierà alle 22:00 GMT del 1 febbraio.