Kirk Douglas è morto, il leggendario attore aveva 103 anni.

Il leggendario attore Kirk Douglas è morto mercoledì all’età di 103 anni, secondo quanto riferito dalla sua famiglia. “È con tremenda tristezza che io e i miei fratelli annunciamo che Kirk Douglas ci ha lasciato oggi”, ha dichiarato suo figlio Michael Douglas, anche lui un noto attore.

“Per il mondo era una leggenda, un attore dell’età d’oro del cinema, un umanitario il cui impegno per la giustizia e le cause in cui credeva segnò uno schema a cui tutti noi dovremmo aspirare. Ma per me e i miei fratelli, Joel e Peter erano solo papà”.

Nel corso della sua carriera, Kirk Douglas ha partecipato a oltre 50 film ed è stato riconosciuto dall’Accademia con un Oscar onorario nel 1996. Nato fuori New York in una famiglia di contadini russi, il leggendario attore è stato battezzato come Issur Danielovitch Demsky, anche se quando ha abbracciato la professione di attore ha cambiato il suo nome in quello che era conosciuto in tutto il mondo.

Kirk Douglas iniziò la sua carriera nei teatri di Broadway, ma dovette imporre un arresto forzato alla sua passione quando fu convocato dall’esercito americano per unirsi alle forze armate durante la seconda guerra mondiale. Un conflitto in cui fu assegnato a una base militare nell’Oceano Pacifico. Al suo ritorno, riprese la sua attività e iniziò a costruire quella che sarebbe stata la sua leggendaria carriera.

Nel 1954, dopo avere interpretato in Italia il mito di Ulisse di Mario Camerini, dove affianca Silvana Mangano ed Anthony Quinn, Kirk Douglas fonda una propria casa di produzione denominata Bryna Productions (dal nome della madre), con la quale realizza i suoi più grandi successi da protagonista.

Nel 1956 interpreta con grande efficacia il pittore Vincent van Gogh nel film Brama di vivere, diretto da Vincente Minnelli, mentre al 1957 risale uno dei capolavori nella sua ricca filmografia, Orizzonti di gloria, pellicola fortemente antimilitarista diretta dal giovane Stanley Kubrick ed al quale Douglas teneva molto. Sempre diretto da Kubrick, l’attore sarà il protagonista nel 1960 del kolossal Spartacus.

E' morto Kirk Douglas, il protagonista del kolossal Spartacus (1960).

Nella sua lunga carriera è stato anche un eccellente interprete di film western, tra i quali sono da ricordare Il grande cielo (1952) di Howard Hawks, L’uomo senza paura (1955) di King Vidor, e Sfida all’O.K. Corral (1957) di John Sturges. In quest’ultimo film impersonò splendidamente il personaggio del medico Doc Holliday, al fianco di Burt Lancaster nel ruolo dello sceriffo Wyatt Earp.

Nel 1999 l’American Film Institute lo inserì al 17esimo posto tra le più grandi star della storia del cinema statunitense. Era padre dell’attore Michael Douglas e del produttore Joel Douglas, nonché nonno di Cameron Douglas.