Juventus: esonero tecnico Pirlo vicino?

Da giocatore Andrea Pirlo, si è guadagnato l’appellativo di “architetto” o “maestro”. Dai suoi piedi iniziavano la maggior parte degli attacchi delle sue squadre: Milan, Juventus e Nazionale italiana hanno per molto tempo goduto delle sue capacità organizzative e visione di gioco. Sembrava che quell’abilità che aveva dimostrato da giocatore sarebbe bastata per diventare un grande allenatore. Tuttavia, la sua prima stagione non è stata quella che ci si aspettava e accumula già diverse critiche al suo lavoro.

Una di queste critiche arriva da un ex allenatore come Fabio Capello, per il quale il problema principale è che Pirlo ha iniziato la sua carriera di allenatore molto presto e lo ha fatto nella peggiore squadra possibile. “Gli è mancato un cammino formativo. È stato necessario risolverlo solo nei primi mesi. L’esperienza è una laurea, aiuta a ridurre il numero di errori e favorisce l’intuizione”, ha dichiarato in un’intervista al Corriere dello Sport.

Per adesso la Juventus è al terzo posto in Serie A (a 10 punti di distanza dalla vetta quando mancano 11 giornate alla fine), ma tutto indica che la sua incredibile serie di 9 scudetti consecutivi verrà interrotta quest’anno, situazione che a sua volta segnerà per sempre la carriera da allenatore di Andrea Pirlo.

Intervista a Pirlo dopo Juve-Benevento 0-1