Cellulari: inventato schermo Smartphone in grado di Autoripararsi

Il futuro degli schermi rotti potrebbe volgere al termine grazie a un gruppo di scienziati della Corea del Sud. Questi esperti hanno realizzato uno schermo del telefono cellulare in grado di autoripararsi, dopo essersi rotto in una caduta. L’ingrediente principale del materiale è l’olio di semi di lino sotto forma di microcapsule. I ricercatori dicono che ci vogliono circa 20 minuti per auto-rigenerarsi. È semplicemente il Wolverine degli schermi degli smartphone.

Daily Mail ha verificato che nei test effettuati in laboratorio l’invenzione ha funzionato. Descrivono anche che quando l’integrità dello schermo è minacciata, l’olio di lino è trasparente e viene rilasciato.

Quindi procede all’indurimento nelle fessure appena subite e alla riparazione del danno.

Cellulari: inventato schermo Smartphone in grado di Autoripararsi

Altre funzioni del materiale

Questo processo era già noto e di provata efficacia. Solo che negli esperimenti precedenti l’autoguarigione richiedeva ore. La differenza con questo è che quando mescolato con luce ultravioletta e temperature calde, la sua azione viene accelerata. Affermano che è in grado di riparare il 95% dei danni a uno schermo.

Un prodotto in cui viene applicato questo materiale è nelle mazze da cricket (è come la mazza in questo sport). Il materiale è chiamato film polimerico a doppio strato e il merito va al Korea Institute of Science and Technology. Si compone di due capi incollati che formano un unico materiale.

Nella parte superiore le capsule citate hanno il materiale dell’olio di lino. Mentre in basso ha una struttura molto simile a quella che è il vetro degli schermi dei cellulari.