Google parla con gli editori sul pagamento delle notizie.

Google, di Alphabet Inc, sta discutendo con gli editori il pagamento di canoni per includere estratti dei loro articoli nei risultati di ricerca di Google News.

Le conversazioni iniziali vengono condotte principalmente con editori francesi e altri editori europei. Un accordo si applicherebbe solo ai prodotti di notizie come il portale di notizie Google News, non alle domande generali sul contenuto web.

Google ha scatenato una protesta in Francia lo scorso autunno dopo aver annunciato che avrebbe mostrato i risultati di ricerca di notizie francesi spogliate di anteprime di articoli o estratti, a seguito di una nuova legge sul copyright.

Ciò ha portato gli editori e i funzionari francesi, che speravano di ottenere un risarcimento dalle piattaforme come parte della nuova legge, per accusare il colosso delle ricerche internet di intimidirle. I regolatori antitrust francesi in quel momento dissero che avrebbero indagato sull’attuazione delle regole da parte di Google.

I dirigenti delle notizie hanno chiesto a Facebook Inc e Google di pagare per il diritto di ospitare i loro articoli.

Sostengono che il loro giornalismo è ciò che attira gli utenti su quelle piattaforme, mentre i due giganti della tecnologia stanno catturando la maggior parte dei dollari per la pubblicità online.

Richard Gingras, vicepresidente delle notizie per Google, ha affermato che aiutare le persone a trovare giornalismo di qualità è “importante per la democrazia informata e aiuta a sostenere un’industria delle notizie sostenibile”. “Stiamo parlando con i partner e stiamo cercando altri modi per espandere il nostro lavoro in corso con gli editori”, ha aggiunto.

In Europa, le difficili relazioni di Google con gli editori hanno portato ad azioni legali, lunghe indagini antitrust dell’Unione Europea e una Direttiva UE sul Copyright che consente ai media di cercare pagamenti da siti Internet che mostrano i loro articoli. La Francia è stata la prima nazione ad applicare le nuove regole.