Giovane accusato di aver ucciso il vicino per "essere famoso su TikTok".

Un giovane americano ha accoltellato a morte il suo vicino in una rissa nel mese di maggio, e ora gli avvocati della vittima affermano che il crimine è stato commesso con l’obiettivo di guadagnare popolarità sul social media TikTok. L’incidente è avvenuto vicino alla casa dell’assassino, identificato come Zachary Latham, 18 anni, il quale afferma che William Durham, 51 anni, lo ha attaccato per primo, quindi l’omicidio è avvenuto per legittima difesa.

La difesa del defunto insiste che il giovane volesse registrare un video di una rissa per pubblicarlo sui social, e assicura che le scene di quanto accaduto sono state catturate da Sarah, la moglie dell’accusato.

Apparentemente, i due individui avevano già recitato in alcuni alterchi che erano stati registrati in video, uno dei quali ha raggiunto 3 milioni di visite, hanno riferito i media locali.

“Se Latham avesse temuto per la sua sicurezza o quella di Sarah, si sarebbero ritirati all’interno [della casa], avrebbero chiamato la polizia e sarebbero rimasti lì”, sostengono gli avvocati di Durham, dopo aver notato che la coppia intendeva provocare vicini, attaccali e registra tutto per diventare “famoso su TikTok“.

Durante lo scontro, il giovane ha usato una pistola stordente contro l’uomo, prima di pugnalarlo più volte. Allo stesso modo, la difesa del defunto ritiene che le azioni siano state intenzionali e denuncia che il loro cliente ha subito continue molestie, nonché minacce contro di lui e la sua famiglia.