Fotografato "Gigantesco UFO a Tubo" vicino al pianeta Venere: Oumuamua?

Due anni fa, la scoperta nel sistema solare di un oggetto sconosciuto a forma di tubo e di provenienza interstellare (Oumuamua), aveva scatenato molto scalpore tra astronomi e ufologi. Abraham Avi Loeb (fisico teorico americano che lavora su astrofisica e cosmologia) è stato una delle prime persone ponderate a dichiarare di avere a che fare con qualcosa di extraterrestre, e in questi ultimi giorni di aprile ha ribadito la sua convinzione che Oumuamua, il misterioso oggetto interstellare che viaggia attraverso il nostro sistema solare nel 2018, potrebbe essere una sonda aliena.

Il 9 aprile 2020, un osservatore del cielo è stato in grado di catturare, con il suo telescopio professionale, un’immagine smagliante da Waujesha, Wisconsin, USA, che mostra quello che sembra essere un enorme veicolo spaziale alieno a forma di tubo di luce vicino al pianeta Venere.

La somiglianza con il noto Oumuamua è davvero importante. Scartando naturalmente la classica fotografia e animazione della NASA, che ci presentano l’oggetto spaziale in stile di roccia spaziale, la realtà è abbastanza diversa. Oumuamua è un enorme oggetto a forma di cilindro come quello che stiamo guardando, solo che l’Agenzia spaziale ce l’ha mostrato in un modo differente.

Fotografato "Gigantesco UFO a Tubo" vicino al pianeta Venere: Oumuamua?

È possibile che stiamo affrontando una sonda aliena o una nave extraterrestre come Oumuamua? O al contrario stiamo vedendo proprio Oumuamua che, evidentemente, non ha ancora abbandonato il sistema solare?

All’inizio di questa settimana in Nature Astronomy, è stato suggerito che Oumuamua era il frammento di un pianeta nano frantumato dalla marea gravitazionale di una stella lontana: un risultato controverso. Loeb ha dichiarato al quotidiano Digital Express che: “Questo nuovo documento lascia aperta la possibilità di un’origine artificiale per Oumuamua, perché non può spiegare l’abbondanza richiesta di tali oggetti in una regione di produzione così compatta attorno alla sua stella madre”.

Fotografato "Gigantesco UFO a Tubo" vicino al pianeta Venere: Oumuamua?

Di conseguenza, la nuova proposta non ha cambiato la sua visione originale secondo cui Oumuamua presenta molte proprietà strane e inaspettate che non supportano una semplice spiegazione naturale: “Dovremmo tenere una mente aperta quando parliamo dell’origine di Oumuamua“.

A prima vista, l’oggetto registrato di recente sembra essere solo una nave “leggera”, ma quando viene ingrandito, l’oggetto risulta avere delle luci sulla parte anteriore e posteriore. Entrambe le parti sono illuminate in giallo, a prima vista è quello che sembra, contando sempre che il resto dell’oggetto a forma di cilindro è di colore scuro.

Potrebbe essere che l’osservatore del cielo abbia catturato una visione chiara della tecnologia aliena avanzata nello spazio profondo? È possibile che questo osservatore abbia catturato Oumuamua stesso?

Loeb ha previsto che i futuri studi sul cielo, come l’LSST con l’Osservatorio di Vera Rubin, probabilmente troveranno molti più oggetti interstellari e ci aiuteranno a svelare l’origine di oggetti come Oumuamua. Tale studio includerebbe l’identificazione e lo studio di oggetti intrappolati da Giove e tenuti in orbita attorno ad esso, oltre a studiare la superficie del cratere della Luna per saperne di più sugli oggetti che hanno avuto un impatto in passato.

Cosa può essere quello che l’astronomo ha fotografato in questi giorni? È possibile che abbia catturato in foto Oumuamua stesso vicino a Venere? Vieni a lasciare un tuo commento nella nostra pagina Spazio UFO in Facebook. Fonte e Foto: ufo-spain.com.