Donna muore dopo aver mescolato due prodotti per la pulizia

LONDRA (GB) – Celia Seymour, una donna britannica di 34 anni, ha perso la vita a causa di un attacco d’asma causato dall’inalazione dei vapori rilasciati da una miscela di prodotti per la pulizia. L’autolavaggio di Betchworth (nella contea del Surrey, sud di Londra) che gestiva è stato ribattezzato nella sua memoria.

La donna aveva organizzato un incontro con il suo capo, Peter Seferi, che ha assicurato ai media britannici che quando è arrivata all’appartamento di Seymour ha notato un intenso odore di sostanze chimiche che poteva “sentire sul petto”.

Secondo Seferi, dopo aver lasciato il dipartimento, hanno parlato in modo normale; tuttavia, pochi minuti dopo la donna ha presentato un’asma grave, che le ha impedito di respirare.

Quando è crollata, il suo capo ha eseguito la rianimazione cardiorespiratoria, guidato dalle istruzioni di un operatore di linea di emergenza.

A causa del suo stato di salute, è stata ricoverata in un ospedale della città di Feltham, dove i medici l’hanno sottoposta a coma indotto. Tuttavia, non ha mostrato segni di guarigione ed è morta quattro giorni dopo. Julie Felon, la madre della vittima, ha detto che i vigili del fuoco hanno confermato che mescolare la candeggina con un’altra sostanza chimica, presumibilmente un altro detergente per WC, produce una reazione chimica che rilascia gas tossici . Questi se inalati possono provocare un grave attacco d’asma: nel caso di Celia è costata la vita.