DARPA: in orbita Blackjack (del Pentagono) mini satelliti spia ispirati a quelli di SpaceX.

Ci si chiede se c’è ancora spazio lassù in orbita… L’agenzia statunitense per i progetti di ricerca sulla difesa avanzata (DARPA) prevede di lanciare entro la fine dell’anno o nel 2021 i primi satelliti del programma Blackjack, che prevede lo spiegamento in orbita bassa di una costellazione di satelliti piccoli ed economici per sostituire quelli grandi e costosi che sostengono le attività militari statunitensi intorno al mondo.

Queste nuove reti sono progettate per coprire un’intera regione, o il pianeta, con satelliti che comunicano tra loro e possono autoregolarsi per mantenere la copertura in caso di caduta di un satellite.

Ispirati da Starlink

Come evidenzia il portale Popular Mechanics, il Blackjack Project segue l’esempio del settore spaziale civile, in particolare Starlink di SpaceX, che prevede di coprire l’orbita terrestre bassa con migliaia di satelliti di comunicazione economici in grado di fornire accesso a Internet in qualsiasi punto della Terra.

Un gran numero di satelliti garantisce che i dati possano essere trasmessi rapidamente attraverso il satellite più vicino e, se uno cade, gli altri possono prendere il suo posto.

Sostituzione economica in tempo di guerra

Popular Mechanics spiega che, tradizionalmente, gli Stati Uniti si sono basati su un numero limitato di satelliti militari estremamente avanzati che, sebbene “efficienti e redditizi” in tempo di pace, sono obiettivi “vulnerabili” in tempo di guerra. Se attaccato dal nemico, la sostituzione di satelliti così grandi e costosi con copie degli originali potrebbe non essere fattibile, aumentando il rischio che vengano abbattuti di nuovo.

Al contrario, i mini-satelliti Blackjack consentirebbero di sostituire un satellite perduto con una flotta più forte di satelliti più piccoli e più difficili da abbattere per interrompere la red.

Nel frattempo, un programma complementare noto come Pit Boss creerà un sistema autonomo per gestire la costellazione, garantendo un flusso di dati alle truppe senza la necessità di interazione umana.