binance NFT Cristiano Ronaldo

CR7 Cristiano Ronaldo affronta un’azione legale collettiva che chiede almeno 1 miliardo di dollari di danni per aver partecipato alla travagliata promozione della criptovaluta della piattaforma Binance.

La causa intentata lunedì in un tribunale del sud della Florida sostiene che la promozione di Binance da parte dell’aggressore portoghese era “ingannevole e illegale”. Gli accordi di Binance con celebrità come la stella del calcio, secondo i ricorrenti, li hanno portati a effettuare investimenti costosi e rischiosi.

“Le prove ora rivelano che la frode di Binance potrebbe raggiungere tale portata solo attraverso l’offerta e la vendita di prodotti non registrati, con l’aiuto e l’assistenza volontaria di alcune delle organizzazioni e delle figure più ricche, potenti e riconosciute dell’intero pianeta, come l’imputato Ronaldo”, si legge nella causa.

I rappresentanti di Cristiano Ronaldo hanno rifiutato di commentare quando sono stati contattati giovedì. Anche Binance, il più grande exchange di criptovalute al mondo, non ha risposto immediatamente alle richieste di commento dell’Associated Press.

Ronaldo ha lanciato la prima edizione della collezione NFT ‘CR7’ con Binance nel novembre dello scorso anno, poco prima della Coppa del Mondo del 2022. Gli NFT, con un prezzo iniziale che variava dall’equivalente di $ 77 a $ 10.000, mostravano sette immagini animate che mostravano iconici momenti del calciatore, da un gol in rovesciata alla sua infanzia in Portogallo.

La causa intentata lunedì afferma che le attività promozionali di Ronaldo per Binance hanno avuto “un successo incredibile”. I querelanti sostengono che c’è stato un aumento del 500% nelle ricerche online della parola “Binance” in seguito all’annuncio degli NFT del giocatore.

La collezione di maggior valore è andata esaurita nella prima settimana, in base alla domanda.

CR7 azione legale collettiva da 1 miliardo di dollari contro Binance

Si sostiene inoltre che Ronaldo avrebbe dovuto rivelare quanto lo ha pagato Binance per la partnership. La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti aveva precedentemente avvertito che la legge federale prevede che le celebrità debbano rivelare ciò che guadagnano per promuovere titoli, comprese le risorse digitali.

A metà giugno, Binance è stata accusata di operare come exchange non registrato e di violare una serie di leggi sui titoli negli Stati Uniti a seguito di una causa intentata dalle autorità di regolamentazione. La settimana scorsa, la società ha accettato di pagare più di 4 miliardi di dollari e il suo fondatore, Changpeng Zhao, si è dichiarato colpevole di un reato per non aver adottato misure per prevenire il riciclaggio di denaro sulla piattaforma.

Ronaldo continua a promuovere Binance sul suo sito ufficiale e sui social network. Più recentemente, su X (ex Twitter), Ronaldo ha pubblicato un video di Binance e ha scritto che martedì stava “cucinando qualcosa” con la piattaforma.