Come tornare in forma e sfoggiare un invidiabile corpo da spiaggia.

Ogni volta che ci si avvicina agli esordi di primavera scatta il panico della prova costume, così inizia la lotta con lo specchio e la bilancia. E allora comincia a pieno regime un periodo di privazioni a tavola e i sacrifici per riacquistare la forma ottimale, perduta per via della pigrizia invernale e delle festività portatrici di calorie in eccesso. Calma e sangue freddo, perché tutto è recuperabile! L’importante è cominciare dall’eliminazione dell’adipe in eccesso, tenendo presente le proprie caratteristiche fisiche (sesso, origine etnica, età, costituzione, composizione corporea), le attività svolte e l’aspetto psicologico: stabilire degli obiettivi realistici secondo le proprie potenzialità, da raggiungere con un costante monitoraggio.

Valutare la composizione corporea significa andare a quantificare le singole componenti del corpo, sulla base di varie scale di valutazione, per raggiungere un equilibrio ideale. In campo medico e sportivo si fa riferimento principalmente al livello molecolare, per il quale il corpo è la somma di tessuto adiposo (grasso), ossa, acqua, componente residuale; Più spesso si parla di massa grassa + massa magra priva dei grassi non primari.

L’inizio della temuta ricerca della forma smagliante deve essere focalizzato sulla riduzione della massa grassa, che negli uomini e nelle donne tende a concentrarsi soprattutto sull’addome. Per questo è necessario svolgere attività fisica aerobica brucia grassi, per poi passare alla successiva fase di body building con i pesi per lavorare sul sistema muscolare.

Durante la fase di smaltimento adipe è necessario correre, usare lo stepper e pedalare, almeno 45-60 minuti per quattro volte alla settimana. La pedalata è molto importante perché permette di fare esercizio senza particolari traumi articolari, ma usando la bici da spinning invece della cyclette statica: questo perché fare esercizio sulla normale bicicletta serve solo ad irrobustire il sistema cardiovascolare, mentre se fatto con la bici da spinning si può lavorare sulle

diverse fasce muscolari regolando l’intensità dello sforzo. Non è necessario che gli esercizi siano esasperati, però l’importante è che siano svolti assiduamente e con regolarità per avere una accelerazione del metabolismo protratta fino ad un giorno e mezzo dopo la sessione di allenamento.

Dopo il primo mese arriva il momento di prolungare gli esercizi di 15 minuti ogni volta, continuando con le stesse modalità, ma riducendo a tre volte a settimana per dedicare due giorni ai pesi. Si dovrà continuare a non esasperare i ritmi, però si comincerà ad agire sull’aumento del tono muscolare e la definizione mediante esercizi multiarticolari. Durante ogni allenamento si deve seguire un programma variegato che faccia lavorare tutti i muscoli, con brevi pause di meno di due minuti fra una serie e l’altra.

Il movimento è anche il sano sostituto della caffeina, come dimostrato da uno studio condotto in Canada, per le sue capacità psicoattive: infatti i ricercatori della Western University dell’Ontario hanno dimostrato che 20 minuti di esercizio aerobico corrispondono ad una tazza di caffè sulla memoria di lavoro, migliorando anche l’umore.

Insomma, con un po’ di perseveranza ed attenzione si può sempre sfoggiare un fisico invidiabile come quello della fidanzata di Ronaldo, Giorgina Rodriguez.