Come guadagnare soldi con i Reels di Facebook

Fino ad ora, i Reels di TikTok continuano a mantenere la loro popolarità al di sopra di quelli di altre piattaforme, come Instagram e Facebook. Tuttavia, nel caso di quest’ultimo, sembra che Meta abbia deciso di implementare una nuova misura che potrebbe aiutare ad aumentare notevolmente il flusso di utenti nella sezione reels (brevi video di 15 secondi la massimo) di questo social network.

L’iniziativa consisterebbe nel fornire agli utenti di Facebook la possibilità di guadagnare denaro tramite reels. A questo proposito, il direttore del marketing di prodotto per la monetizzazione dei contenuti dell’azienda, Rahul Chopra, ha dichiarato: “Ci sono milioni di creatori che usano Facebook per esprimersi e raggiungere il proprio pubblico“.

Finora, l’opzione più efficace per generare reddito su Facebook è attraverso i video di lunga durata, che fanno parte del programma di annunci condivisi offerto da questo social network.

Tuttavia, sin dalla sua creazione, i reels non sono stati considerati un mezzo per generare entrate da pubblicità o suggerimenti, ma Meta ha deciso di cambiarlo implementando gli Overlay Ads, uno strumento con cui i creatori di contenuti possono avere la possibilità di ottenere il 55% delle entrate generate dagli annunci visualizzati sui reels.

Una volta lanciata questa nuova forma di guadagno, la pubblicità verrà mostrata sui reels come banner trasparenti.

Overlay Ads per iscritti a Facebook Live Ads

Nel caso di quei video con una durata considerevole, apparirà ad un certo punto della sua riproduzione. Secondo le informazioni fornite da Meta, la funzione Overlay Ads sarà disponibile solo per quei creatori che sono iscritti al programma Facebook Live Ads.

È così che coloro che soddisfano i requisiti per far parte di questo nuovo programma per generare reddito su Facebook avranno la possibilità di generare fino a 35mila dollari al mese per i contenuti che caricano sui reels.

Al momento la funzione è disponibile solo per gli utenti negli Stati Uniti, mentre per il resto del mondo sarà accessibile nei prossimi mesi.