Oreo scarica Chiara Ferragni

L’associazione dei consumatori Codacons ha ricevuto una risposta dalla società Mondelez Italia, proprietaria del marchio Oreo, riguardo all’iniziativa di solidarietà avviata da Chiara Ferragni nel 2020. La collaborazione tra Ferragni e Oreo non includeva un accordo di beneficenza, nonostante Ferragni avesse promesso su Instagram che il 100% delle vendite della sua collezione di abbigliamento in edizione limitata (capsule collection) sarebbe andato in

beneficenza per iniziative contro il coronavirus.

Ferragni-Oreo: accordo di beneficenza? Codacons chiede spiegazioni

Oreo ha spiegato che l’accordo prevedeva solo la progettazione di un packaging in edizione limitata e la creazione di una capsule collection. Ferragni ha poi deciso autonomamente di donare i proventi della vendita della sua parte della collezione, e Oreo ha deciso di fare una donazione allo stesso ente. Il Codacons ha chiesto ulteriori dettagli sulla donazione e minaccia di fare una denuncia se non riceve risposta.