Bayer deve pagare 10 miliardi di dollari per risolvere le cause contro gli erbicidi Roundup.

La società chimica-farmaceutica tedesca Bayer pagherà più di 10 miliardi di dollari per risolvere decine di migliaia di cause legali negli Stati Uniti che attribuiscono effetti cancerogeni all’erbicida Roundup, prodotto dalla sua consociata Monsanto.

La società stanzierà tra 10,1 miliardi e $ 10,9 miliardi di dollari che chiudere le controversie in corso e affrontare potenziali cause legali future. Il produttore ha precisato che l’accordo consentirà la chiusura di circa il 75% delle attuali 125 mila richieste presentate e non presentate.

L’accordo Roundup è l’azione giusta al momento giusto per Bayer per porre fine a un lungo periodo di incertezza”, ha dichiarato l’amministratore delegato dell’azienda Werner Baumann.

Per due anni, Bayer è in corso contenzioso con migliaia di querelanti in cerca di risarcimento per i sospetti effetti cancerogeni degli erbicidi Roundup prodotti dalla Monsanto. La società nega le accuse e le affermazioni secondo cui gli studi hanno dimostrato che i suoi prodotti sono sicuri per l’uso umano. Il consorzio tedesco ha acquisito la società Monsanto per 63 miliardi di dollari nel 2018.

Nel maggio dell’anno scorso, il gruppo Monsanto, controllato dal gigante tedesco Bayer, è stato giudicato colpevole di negligenza da una giuria in California e condannato a pagare circa 81 milioni di dollari a un americano in pensione che soffre di un cancro attribuito al Roundup, un erbicida a base di glifosato.