Allineamento planetario: Mercurio, Venere, Saturno, Giove e Urano, tutti insieme quest'estate

ASTRONOMIA – Dalla metà di questo mese sarà possibile osservare ad occhio nudo nel cielo dell’emisfero nord un insolito allineamento di Saturno, Marte, Venere e Giove, cui Mercurio si unirà a giugno. L’opportunità di vedere cinque pianeti allineati senza l’ausilio di telescopi o binocoli si verifica in modo irregolare ogni pochi anni. L’ultima volta che è successo è stato nel 2020 e, prima ancora, nel 2016 e nel 2005, secondo Michelle Nichols, direttrice della visione pubblica all’Adler Planetarium di Chicago.

La sfilata dei pianeti che si posizionano è già visibile, ma l’allineamento dei cinque non sarà completo fino alla fine di giugno e durerà fino all’inizio di luglio. “Non abbiamo sempre questa opportunità”, ha detto Nichols a Live Science.

“A volte sono una o due nel cielo; molte volte nessuna delle due”.

Quando si osserverà il fenomeno dell’Allineamento Planetario?

Nel cielo dell’emisfero settentrionale, Venere, Saturno e Marte hanno iniziato a raggrupparsi insieme alla fine di marzo. Le persone più a est ea sud del Nord America potranno osservare il fenomeno nelle prime ore del mattino, mentre quelle nel Pacifico nord-occidentale non vedranno il cumulo salire fino a circa un’ora prima dell’alba.

Intorno al 17 aprile, Giove formerà un allineamento con Venere, Marte e Saturno. La Luna si unirà a loro il 23 aprile, apparendo a destra e sopra Saturno, prima di scomparire alla vista il 29 aprile e riunirsi nuovamente il 21 maggio. Infine, a metà giugno, Mercurio si unirà agli altri quattro pianeti, mentre la Luna si unirà al gruppo il 17 giugno.

“Mercurio sarà più a est e più in basso, Venere sarà molto luminoso e in alto e a destra, Marte sarà arancione a sud-est, Giove sarà in alto a destra, e poi Saturno sarà in alto a destra di Giove, un poco a sud”, ha detto Nichols.