Acqua aliena sulla Terra, più antica di Luna e Sole: "proviene dallo Spazio Interstellare".

Il famoso astronomo Carl Sagan diceva che la terra è un “pallido punto azzurro” in un angolo perso della Via Lattea. Il colore azzurro che caratterizza il nostro amato pianeta è dovuto alla presenza di un 70% di acqua. Anche se sembra incredibile, gli scienziati non sanno precisamente da dove è arrivata l’acqua, oppure se l’acqua è nata qui sulla Terra. Una delle ultime teorie sulla questione, afferma che la nostra acqua in realtà è arrivata sul pianeta sottoforma di ghiaccio a bordo di asteroidi che hanno impattato sulla neonata Terra durante l’eone Adeano nella prima fase dell’era Precambriana: stiamo parlando di circa 4,6 milioni di anni fa. Ciò implicherebbe che l’acqua della Terra è più antica del sole nel nostro sistema solare. L’autore di questa teoria è la dottoressa Natalie Starkey, geochimica presso l’Università di Edimburgo e la Open University, che ha descritto in un nuovo articolo della prestigiosa rivista New Scientist la ricerca che ha condotto con campioni del nucleo e del mantello terrestre.

Secondo Starkey, le rocce al centro della Terra contengono piccole sacche di gas, che funzionano come “capsule del tempo” per sapere come era l’atmosfera di miliardi di anni fa.

Utilizzando uno spettrometro di massa di precisione, la dottoressa Starkey e il suo team sono riusciti a separare e misurare gli isotopi di ossigeno in campioni di rocce terrestri e lunari, con l’obiettivo di trovare la più antica prova di acqua. Confrontando i campioni di roccia lunare e terrestre, si sono resi conto che entrambi sono fatti degli stessi componenti, il che rafforza la teoria che la luna si sia formata quando un frammento di Terra si è stato staccato durante una collisione con un altro corpo celeste. Tuttavia, la vera scoperta è arrivata quando i ricercatori hanno dedotto che il 70% dell’acqua della Terra era già presente prima della collisione che ha formato la Luna.

Per Starkey e il suo team, queste scoperte aprono la porta a nuove domande. Questo ci porta alla conclusione sorprendente che l’acqua del nostro pianeta non è solo più antica della luna. Deve provenire dallo spazio interstellare, il che significa che è più antica del Sole stesso. È difficile svelare come è sopravvissuta entrando nel Sistema Solare. Ma una volta eliminato l’impossibile, questo ti porta inevitabilmente a questa conclusione. Forse il futuro del nostro pianeta (così come la risposta ai problemi imminenti che dovremo affrontare con l’imperiosa penuria di acqua) dipende dalla comprensione del passato dell’acqua e della sua origine interstellare. Non c’è dubbio che l’acqua, così come la vita che è possibile grazie ad essa, è un miracolo.