Diversi UFO catturati durante il lancio del telescopio James Webb?

  • Gli astronomi e gli appassionati di spazio in tutto il mondo possono tirare un sospiro di sollievo: il James Webb Space Telescope è ora completamente schierato e pronto per essere l’occhio più grande dell’umanità nell’universo.

Webb è partito il giorno di Natale per una missione per osservare le prime stelle e galassie dell’universo, “annusare” l’aria dei vicini pianeti alieni alla ricerca di sostanze chimiche intriganti ed eseguire un’ampia varietà di altri compiti di alto profilo. Il telescopio è ottimizzato per vedere il cosmo in luce infrarossa, lunghezze d’onda che sentiamo come calore.

L’ottica e gli strumenti devono essere mantenuti estremamente freschi per catturare queste tracce di calore mite, quindi Webb sfoggia un parasole a cinque strati, delle dimensioni di un campo da tennis per riflettere e irradiare l’energia solare.

Se tutto andrà secondo i piani, il telescopio Webb, uno sforzo congiunto della NASA, dell’Agenzia spaziale europea e dell’Agenzia spaziale canadese, inizierà la sua attesissima missione scientifica tra la fine di giugno o l’inizio di luglio e continuerà a osservare il cosmo per almeno cinque anni.

UFO durante la prima missione?

L’Agenzia spaziale europea ha rilasciato le immagini del razzo Ariane 5, che il telescopio Webb ha catturato durante il backup, e questo video è davvero sorprendente.

Sembra che un numero incredibile di UFO inondi letteralmente l’orbita della Terra. Il video dal vivo di tre minuti mostra il telescopio Webb che si stacca dal razzo, si ritira e il pannello solare si dispiega 69 secondi dopo. Si sta dirigendo verso un luogo situato a una distanza di circa 1,5 milioni di chilometri (poco meno di 1 milione di miglia) dalla Terra, in un’area chiamata punto di Lagrange.

Ovviamente, la NASA dirà che questo è solo ghiaccio caduto dal razzo, ma ti suggeriamo di guardare il video e quelle spiegazioni ti faranno solo ridere. Gli oggetti si muovono in direzioni diverse, a velocità diverse, inoltre, ci sono oggetti che prima volano in una direzione, ma poi si fermano e volano nella direzione opposta. È semplicemente impossibile spiegarlo, poiché non ci sono venti nello spazio.

Inutile dire che pezzi di ghiaccio incontrollabili o ‘detriti spaziali’ sono semplicemente fisicamente incapaci di farlo.