Stiamo ricevendo misteriosi segnali FRB da un'altra Galassia ogni 16 giorni.

Gli scienziati hanno scoperto la prima “lampo radio veloce” (Fast Radio Bust) che batte a un ritmo costante e questo intrigante segnale ripetitivo proviene dalla periferia di un’altra galassia.

Secondo un nuovo studio, una misteriosa sorgente radio situata in una galassia a 500 milioni di anni luce dalla Terra pulsa in un ciclo di 16 giorni, puntuale come un orologio. Questa è la prima volta che gli scienziati rilevano la periodicità di questi segnali, che sono noti come “lampio radio veloce” (FRB), ed è un passo importante per scoprire da dove provengono.

Il segnale chiamato FRB 180916.J0158 + 65 si trova alla periferia di una galassia a spirale, in una regione a forma di stella. “Ogni 16.35 giorni, FRB 180916.J0158 + 65 segue lo stesso schema. Per quattro giorni, si verificano uno o due lampi ogni ora. Quindi rimane in silenzio per 12 giorni. E poi tutto si ripete”, spiega l’articolo di Sciene Alert.

Gli astronomi dell’esperimento canadese sull’intensità dell’idrogeno o Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment (CHIME) hanno osservato questo ciclo per un totale di 409 giorni. “Non sappiamo ancora cosa significhi, ma potrebbe essere un altro pezzo del complicato puzzle FRB“, affermano i ricercatori.

I FRB sono lampi estremamente potenti che durano solo pochi millisecondi e in quel momento possono scaricare tutta l’energia di centinaia di milioni di soli.

Secondo i ricercatori, la scoperta di una periodicità di FRB è un indizio importante sulla natura di questo oggetto.

I FRB sono uno degli enigmi più allettanti che l’universo ha lanciato agli scienziati negli ultimi anni”, spiega un articolo di Vice. “Scoperte per la prima volta nel 2007, queste potenti esplosioni radio sono prodotte da fonti energetiche, sebbene nessuno sia sicuro di cosa potrebbero essere”.

Altri oggetti che dimostrano la periodicità tendono ad essere sistemi binari: stelle e buchi neri. Il periodo di 16,35 giorni potrebbe essere il periodo orbitale, affermano gli scienziati. Quindi, si può presumere che l’oggetto FRB sia rivolto verso la Terra in una certa parte dell’orbita.

Né è escluso che la fonte di FRB sia un singolo oggetto solitario come una magnetar o una pulsar a raggi X. Tuttavia, i ricercatori sottolineano che questa spiegazione è meno probabile perché questi oggetti hanno una rotazione traballante che produce periodicità, ma non è sa che nessuno traballa così lentamente.

I FRB hanno sconcertato gli scienziati per più di un decennio, ma nuove strutture come il CHIME stanno rivelando nuovi dettagli su questi strani eventi ogni anno”, ha detto Vice. “Anche se non sappiamo ancora cosa stia emettendo questi strani segnali, la scoperta di un tempo chiaro da una di queste fonti offre agli scienziati un vantaggio importante da seguire”.