Torna alla civiltà dopo 40 anni nella giungla e muore di cancro dopo 8 anni in città

Ho Van Lang era un uomo vietnamita che ha vissuto in isolamento nella giungla per quattro decenni con suo padre. E’ morto all’età di 52 anni di cancro al fegato otto anni dopo essere tornato alla civiltà. Nel 1972 Ho Van Thanh, il padre di Lang, è andato in mezzo alla giungla con il figlio di un anno, in fuga dai bombardamenti statunitensi, e quando sono tornati alla civiltà nel 2013, credevano che la guerra del Vietnam non fosse ancora finita.

Torna alla civiltà dopo 40 anni nella giungla e muore di cancro dopo 8 anni in città

Ho Van Lang è morto il 6 settembre. Parlando al quotidiano britannico Daily Mail, l’esploratore Álvaro Cerezo, amico di Lang, ha detto che la vita moderna ha probabilmente avuto conseguenze fatali per la sua salute, dal momento

che ha iniziato a mangiare cibi lavorati e, in alcune occasioni, a bere alcolici e fumare. “Mi ha sempre preoccupato che lui e il suo corpo non potessero sopportare un cambiamento così drastico”, ha lamentato Cerezo.

Durante i 41 anni trascorsi nella giungla, padre e figlio sono sopravvissuti raccogliendo frutta e manioca e piantando mais. Quando Ho Van Thanh è morto nel 2017 all’età di 86 anni, suo figlio ha sentito il peso della solitudine. Nel novembre dello scorso anno, Lang ha sentito dolore al petto e all’addome e gli è stato diagnosticato un cancro al fegato invasivo, che secondo i medici aveva raggiunto uno stadio incurabile.