Una ricerca di sei anni nello spazio oltre l’orbita di Nettuno ha individuato 461 oggetti appena scoperti.

Questi oggetti includono quattro che sono più di 230 unità astronomiche (AU) dal sole. (Un’unità astronomica è la distanza dalla Terra al sole, circa 93 milioni di miglia o 149,6 milioni di chilometri). Questi oggetti straordinariamente distanti potrebbero far luce sul Pianeta Nove, un corpo teorico mai osservato che potrebbe nascondersi nello spazio profondo, la cui gravità influenza le orbite di alcuni degli oggetti rocciosi ai margini del sistema solare.

Le nuove osservazioni provengono dalla Dark Energy Survey, uno sforzo per mappare la struttura galattica dell’universo e la materia oscura iniziato nel 2013. Sei anni di osservazione dal Blanco Telescope a Cerro Tololo in Cile hanno prodotto un totale di 817 nuovi oggetti confermati, 461 dei quali vengono ora descritti per la prima volta in un articolo pubblicato sul server di prestampa arXiv. Il documento è stato sottoposto a una rivista per la revisione tra pari, secondo ScienceAlert.