Rara malattia nei cani che hanno visitato le spiagge nel Regno Unito

Allarme in Inghilterra. Molti rapporti affermano che gli animali domestici si sono ammalati dopo aver camminato lungo la costa. Tuttavia, gli esperti non vedono collegamenti con l’uso delle spiagge.

Numerosi proprietari di cani nella contea dell’East Yorkshire, in Inghilterra, Regno Unito, hanno avvertito che i loro animali domestici si sono ammalati dopo aver passeggiato sulle coste della regione, anche se le autorità, dopo recenti ispezioni, non hanno rivelato un “collegamento diretto” tra il territorio e le malattie.

Casi di vomito e diarrea gravi nei cani

I veterinari locali affermano di aver curato casi di vomito e diarrea gravi nei cani che hanno recentemente visitato la costa nord-orientale. In un post su Facebook, Yorkshire Coast Pet Care ha affermato di essere stato “inondato” di cani affetti da una condizione inspiegabile e ha esortato le autorità a indagare sul problema.

Da quando sono stati individuati i primi casi, i media locali hanno riferito che centinaia di cani sono stati colpiti, mentre il primo post sull’argomento sui social ha ricevuto più di 1.500 risposte.

Uno dei proprietari, Cath Baggins, ha detto che il suo cucciolo di cocker spaniel ha dovuto trascorrere sei giorni in una clinica veterinaria dopo essere andato a fare una passeggiata nella zona di Bridlington.

Altri proprietari hanno segnalato situazioni simili a Whitby, Robin Hood’s Bay, South Gare e South Beach, consigliando ai dog sitter di evitare la costa fino a quando non viene stabilita la causa della malattia.

Il Dipartimento per l’ambiente, l’alimentazione e gli affari rurali del Regno Unito (Defra) ha confermato di essere in contatto con l’Agenzia per la salute degli animali e delle piante in merito ai rapporti. Tuttavia, gli esperti dei servizi costieri dell’East Yorkshire Council affermano di non aver riscontrato “niente di insolito” durante le ispezioni della costa. Dal Consiglio assicurano che nella regione c’erano cani che si ammalavano senza aver visitato le spiagge, suggerendo che potrebbe trattarsi di una “malattia generale tra i cani”.

Kirsty Salisbury, direttore generale del consiglio per i servizi costieri: “Sulla base dei rapporti degli ambulatori veterinari locali, la malattia che stanno riscontrando nei cani e i test che hanno effettuato non hanno trovato alcun collegamento diretto con l’uso della spiaggia“.