Con un Test PCR COVID scopre perchè le faceva male il naso da 37 anni

Per la maggior parte della sua vita, Mary McCarthy, che lavora in una cucina di un ospedale in Nuova Zelanda, ha sofferto di dolore nella parte destra del naso. Ma nel corso degli anni, la donna si è abituata al disagio e ha fatto i conti con il fatto che non riusciva a respirare normalmente. I suoi problemi respiratori sono peggiorati nel 2020, quando la pandemia di coronavirus ha spazzato il mondo. Così, per aver lavorato in un ospedale, lo scorso ottobre McCarthy si è sottoposta a un test PCR nasale.

Dopo quella prova tampone, ha sofferto per diversi giorni e poi ha iniziato a sviluppare gravi problemi: “Il mio naso perdeva muco costantemente e soffrivo molto”. Ha visto diversi medici generici che hanno attribuito il dolore a una condizione cronica del naso. Tuttavia, McCarthy ha recentemente sperimentato di nuovo un forte dolore ed è andata al pronto soccorso dell’ospedale dove lavora. “Fortunatamente, l’infermiera e il dottore credevano che fosse qualcosa di più del dolore al naso”, ha detto la donna, aggiungendo che le hanno chiesto se avesse mai messo qualcosa nel naso.

A quanto pare i medici già sospettavano qualcosa. Una TAC ha rivelato la presenza di un oggetto nella parte superiore del naso.

Ha dovuto subire un’operazione, in cui hanno spinto l’oggetto attraverso il naso e lo hanno estratto attraverso la bocca. Si scopre che quel test del coronavirus aveva causato il distacco dell’oggetto e si era innescata un’infezione.

Il motivo era una piccola fiche o gettone che era rimasto nascosto nel naso della paziente per 37 anni. Ma come è entrato il corpo estraneo nel tratto respiratorio della donna?

Quando McCarthy aveva otto anni, lei e i suoi fratelli passavano ore a giocare a un gioco da tavolo che includeva piccole fiche di plastica. Ad un certo punto, i bambini si sono annoiati con le dinamiche e hanno deciso di far saltare i piccoli gettoni. Tuttavia, McCarthy, invece di soffiare, ha inalato il gettone in modo che gli salisse nel naso e rimanesse bloccato nel suo sistema. Più tardi, Mary ha completamente dimenticato che la parte del gioco da tavolo è rimasta all’interno del suo corpo.