Primo caso al mondo di influenza aviaria H10N3 negli esseri umani

CINA – La Commissione sanitaria nazionale cinese ha riferito oggi di aver rilevato il primo caso al mondo di influenza aviaria H10N3 negli esseri umani nella provincia orientale di Jiangsu. Il paziente è un uomo di 41 anni della città di Zhenjiang, ricoverato in ospedale il 28 aprile dopo aver sviluppato febbre e altri sintomi. Il 28 maggio gli è stata diagnosticata l’influenza aviaria H10N3, secondo la Commissione, senza specificare come si è verificato il contagio.

Attualmente il paziente è stabile e “sostanzialmente soddisfa gli standard” per essere dimesso dall’ospedale. Tutte le persone che sono state in contatto con lui sono state sottoposte a controllo medico e finora non sono stati individuati casi di H10N3 tra loro. La Commissione ha concluso che l’H10N3 è un ceppo a bassa patogenicità del virus del pollame che “non ha la capacità di infettare efficacemente gli esseri umani”, quindi il rischio che si diffonda su larga scala è “estremamente basso”.