Natale a New York: organizzare un viaggio non è mai stato così semplice.

In passato poter passare le vacanze di Natale all’estero era un’opzione solo per le famiglie che potevano permettersi una simile avventura, figuriamoci affrontare un viaggio per andare oltreoceano!

Oggi giorno però sono svariate le persone che riescono ad organizzarsi per passare il Natale in maniera un po’ diversa e tra le tante mete, una delle più in voga è senza dubbio quella degli Stati Uniti e più esattamente New York.

Perché passare il Natale a New York?

Per chi ha sempre sognato di visitare la Grande Mela, il periodo natalizio è sicuramente quello che offre la città sotto la sua luce più magica: poter pattinare sul ghiaccio vicino all’albero del Rockefeller Center, visitare il quartiere di Dyker Heights, passeggiare per i mercatini di Natale, le parate, lo shopping e molto altro ancora.

Inoltre vale la pena programmare un simile viaggio anche perché il Natale a New York non si festeggia alla grande solo il 25 dicembre, anzi! I newyorkesi sono abituati a iniziare le celebrazioni da fine novembre e l’albero del Rockefeller Center viene acceso per tradizione ogni anno il mercoledì successivo al Giorno del Ringraziamento (nel 2018 la Tree-Lighting Ceremony è il 28 novembre).

Si respira un’atmosfera natalizia in ogni angolo di New York e se siete amanti di questa festa, vale sicuramente la pena prendere in considerazione un simile viaggio.

L’indispensabile prima di partire

Ci sono 3 aspetti che possiamo definire burocratici a cui dover pensare prima di partire per oltreoceano.

1 – Il passaporto. Dal 2016 andare a New York è più semplice (per il motivo che spieghiamo al punto 2), ma richiede un passaporto elettronico, di quelli con l’impronta digitale che sono composti da 9 cifre, di cui 2 lettere e 7 numeri.

2 – Gli italiani sono una delle popolazioni che non ha bisogno di richiedere il visto, per entrare sul suolo americano, purché il turista o viaggiatore sia in possesso di un’autorizzazione di viaggio ESTA. In pratica è sufficiente compilare una richiesta elettronica (quindi online) in cui si garantisce che si tratta di un viaggio solo per turismo o affari, di non rimanere più di 90 giorni e infine che si è in possesso del biglietto di ritorno.

Per chi ha esigenze diverse serve un vero e proprio visto per New York.

3 – L’assicurazione sanitaria spesso viene sottovalutata, ma è innegabile la sua utilità, soprattutto quando si deve andare in paesi lontani. In Europa la tessera sanitaria italiana è più che sufficiente per le emergenze, ma nei paesi fuori dalla Comunità Europea avere anche un piccolo incidente può costare diverse migliaia di euro. Ci sono svariate assicurazioni che coprono un certo periodo di vacanza all’estero, compreso in paesi come gli Stati Uniti. È importante che comprendano eventuali spese di ricovero e interventi, anche se sono minime le possibilità che si verifichino eventi simili. Meglio 200€ meno in tasca che vedersi sottratti migliaia di euro sul conto corrente al ritorno dal viaggio, no?

Il viaggio e la sistemazione

Tra le maggiori preoccupazioni di chi vuole organizzare un simile viaggio, ci sono il volo e l’alloggio. Come accennavamo all’inizio però, oggi ci sono talmente tante opzioni che non serve spendere un capitale.

Per il viaggio, alcune compagnie offrono voli diretti low cost da Roma, con prezzi poco superiori ai 350 euro A/R a persona, nonostante il periodo di stagione considerato ‘altissimo’.

L’alloggio ovviamente dipende dalla sistemazione preferita. Un albergo difficilmente potrà offrire una cifra particolarmente conveniente, ma di contro può avere tutte le comodità che si cercano in una vacanza.

Per chi invece preferisce risparmiare, le soluzioni abitative dei siti come Airbnb e HomeAway sono maggiormente alla portata di tutti e si possono scegliere zone un po’ meno centrali (ma servite dalla metro) per spendere meno. Da considerare che comunque le distanze sono notevoli, quindi può essere preferibile spendere un po’ di più, ma trovare una soluzione abitativa possibilmente vicina la centro.