Lutto nella Musica: Little Richard è morto, addio al padre del Rock'n Roll.

Richard Wayne Penniman, meglio conosciuto con il nome d’arte Little Richard, è morto il 9 maggio per cause ancora sconosciute, secondo la rivista Rolling Stone. La morte del musicista, 87 anni e considerato uno dei padri fondatori del “rock and roll“, è stata confermata da suo figlio Danny Penniman.

Il leggendario cantante, cantautore e pianista, era nato a Macon (Georgia, USA). Negli anni ’50 le sue canzoni hanno gettato le basi per il genere Rock’n Roll con successi come “Tutti Frutti”, “Long Tall Sally”, “Rip It Up”, “Lucille”, “Good golly miss Molly”.

Little Richard diventò celebre per il suo stile travolgente al pianoforte e per il look trasgressivo, nell’America degli anni Cinquanta. Ha influenzato generazioni di artisti.

Il suo carisma sul palco e la dinamica delle sue composizioni hanno avuto una grande influenza non solo nella musica, ma anche nella cultura popolare dei decenni successivi.

Con il suo caratteristico pompadour, il trucco e tutti i suoi abiti, Little Richard ha fissato gli standard del palcoscenico che avrebbe accompagnato il “rock”. Nonostante il fatto che l’anno 1958 sia stato l’ultimo in cui è rimasto nella lista delle dieci canzoni più significative dell’epoca, importanti gruppi come i Beatles hanno registrato molti dei suoi brani in omaggio alla sua figura.

Little Richard arrivò ad essere al livello delle prime icone “rock” come Elvis Presley e Jerry Lee Lewis. Tuttavia, la segregazione razziale del tempo negli Stati Uniti colpì anche il business della musica e della radio, limitando notevolmente la sua carriera. Ad ogni modo, è stato uno dei primi membri della Rock and Roll Hall of Fame ed è stato onorato da molte altre istituzioni.