jit6iYu

Il rinnovo del contratto di Lionel Messi con il Paris Saint-Germain era praticamente completo. Un anno in più di contratto con possibilità di rinnovo per un altro e uno stipendio da 30 milioni di euro a stagione. Il fatto di essersi adattato al calcio francese ha anche permesso di intravedere una strada spianata per l’ingaggio del giocatore argentino. Tuttavia, lui e il suo entourage hanno deciso di mettere in pausa le trattative con l’alto comando del PSG perché stanno aspettando la chiamata dalla dirigenza del Barcellona. Non è da escludere un suo ritorno al Camp Nou.

Secondo alcuni media spagnoli, Messi era entusiasta di tornare a Barcellona il 20 dicembre, in piena celebrazione dell’Argentina dopo aver vinto la Coppa del Mondo del Qatar 2022. Cosa è successo quel giorno? Il presidente Joan Laporta ha dichiarato durante una colazione con i media spagnoli che avrebbe avuto un approccio con Messi nelle prossime settimane per parlare del suo ritorno in Catalogna.

Barcellona e Messi di nuovo assieme?

Quel contatto tra il presidente del Barcellona e Messi non è ancora avvenuto. In ogni caso, il sette volte Pallone d’Oro attende la chiamata della dirigenza del Barça per definire il suo futuro. Con la Coppa del Mondo ormai un ricordo del passato, Leo ha iniziato a pensare a cosa farà della sua carriera dopo il 30 giugno.

Come sottolinea la suddetta fonte, Lionel Messi vorrebbe ritirarsi dal calcio mentre giocava al Camp Nou. Fortunatamente per i suoi interessi, dal punto di vista economico, il suo ritorno a Les Corts è percorribile. Laporta, inoltre, ha ammesso in più di un’occasione di rivuole il campione del mondo.

‘Vorrei che il capitolo Messi non fosse ancora finito al Barça e penso che sia nostra responsabilità garantire che questo capitolo aperto, che non è stato ancora chiuso, abbia un buon momento in cui possa essere fatto come avrebbe dovuto essere fatto e, inoltre, avere un finale molto più splendido”, ha detto l’avvocato catalano.

Quanti gol ha segnato Messi al Barcellona?

Leo Messi ha trascorso quasi 20 anni con il Barça dopo essere arrivato dall’Argentina da adolescente per giocare nelle giovanili. Ha fatto il suo debutto in prima squadra all’età di 17 anni nel 2004, e in seguito ha giocato 17 stagioni come culé. Ha aiutato il club a vincere la Champions League quattro volte; LaLiga, dieci volte; la Copa del Rey, sette volte e la Supercoppa spagnola, otto volte.

Il giocatore argentino ha lasciato il Barcellona come capocannoniere di tutti i tempi con 672 gol. La stella del PSG di oggi ha giocato 778 partite con il club francese, un altro record. È anche il capocannoniere del campionato spagnolo con 474 gol in 520 partite.