Infezione Ameba che distrugge il Cervello, il caso in Florida.

Il Dipartimento della Salute della Florida (DOH) ha annunciato venerdì che una persona della contea di Hillsborough ha contratto la naegleria fowleri, un’ameba in grado di causare una rara infezione cerebrale chiamata “meningoencefalite amebica primaria” (PAM), che distrugge il tessuto cerebrale ed è spesso fatale. Per questo motivo è chiamata anche Ameba mangia-cervello.

La Naegleria fowleri si trova in genere in acque dolci temperate come laghi, fiumi e stagni e può entrare nel corpo attraverso le narici.

Allo stesso modo, il DOH ha avvertito che l’alta stagione per questa ameba va da luglio a settembre.

Per evitare possibili contagi, l’organizzazione ha raccomandato di evitare il contatto nasale con acqua dolce calda e poco profonda e di utilizzare “solo acqua bollita e raffreddata, distillata o sterile” per eseguire il risciacquo delle narici attraverso una teiera.

Il DOH afferma che dal 1962 sono stati segnalati 37 casi in Florida e solo 4 persone sono riuscite a sopravvivere. I sintomi iniziali di MAP iniziano da 1 a 14 giorni dopo l’infezione e comprendono mal di testa, febbre, nausea, vomito e torcicollo.

Quando l’ameba provoca una distruzione più estesa del tessuto cerebrale, la persona infettata sperimenta confusione, disattenzione, perdita di equilibrio e controllo del corpo, convulsioni e allucinazioni. Si noti che la malattia progredisce rapidamente e generalmente causa la morte entro 3-7 giorni.