Giornata della Terra: stiamo perdendo la guerra contro il cambio climatico.

Il cambio climatico, un processo che è accentuato dalle azioni dell’umanità, è una delle più grandi minacce allo sviluppo sostenibile del mondo intero, mette in guardia le Nazioni Unite (ONU).

Nel quadro della commemorazione della Giornata internazionale della Madre Terra, celebrata il 22 aprile, l’organizzazione indica che questo danno ha un impatto diretto sulla vita delle generazioni future.

L’ONU ci dice che per raggiungere un equilibrio tra i bisogni economici, sociali e ambientali delle generazioni presenti e future, è prioritario promuovere l’armonia con la natura e il pianeta.

A tal fine, i paesi hanno fatto diverse iniziative e accordi firmati come quello di Parigi, al fine di promuovere la cooperazione internazionale tra le parti in materia di istruzione, formazione, sensibilizzazione e partecipazione pubblica ai cambiamenti climatici.

Allarme Clima: Cambio climatico più grave di quanto si pensasse prima.

Alla Conferenza di Parigi sul Clima (COP21), svoltasi nel dicembre 2015, 195 paesi hanno firmato il primo accordo globale sul clima vincolante, che cerca un equilibrio tra le politiche attuali e la neutralità climatica che dovrebbe esistere alla fine del secolo.

Per evitare pericolosi cambiamenti climatici, l’accordo stabilisce, a lungo termine, l’obiettivo di mantenere l’aumento della temperatura media globale sotto i due gradi sopra i livelli preindustriali, oltre a limitare l’aumento a 1,5 gradi, una situazione che ridurrà rischi considerevoli e l’impatto dei cambiamenti climatici.

Allarme ONU: gli oceani si stanno riscaldando.

Sebbene i piani non siano sufficienti a mantenere il riscaldamento globale al di sotto della cifra stabilita, l’accordo stabilisce una riunione ogni cinque anni per definire obiettivi ambiziosi basati su criteri scientifici.

I governi si sono inoltre impegnati a riferire sui loro progressi, oltre a una valutazione dei piani applicati all’obiettivo a lungo termine. L’accordo sottolinea la necessità di rafforzare la capacità delle società di far fronte alle conseguenze dei cambiamenti climatici.

Un video impressionante sulla temperatura mondiale.

Come dice la frase: “L’insolenza collettiva ha un solo antidoto, la responsabilità individuale”. Anomalie termiche in tutto il mondo ogni anno. Alla fine diventa drammatico: