Una doccia fredda può aumentare salute e umore.

Fare la doccia con acqua fredda sembra sempre più una sorta di tortura che una semplice attività quotidiana. In generale, il comfort e la comodità dell’acqua calda o tiepida sono molto più attraenti per noi. Tuttavia, sembra che il freddo possa avere molti più benefici a lungo termine nel nostro corpo di quanti ne potremmo godere.

È chiaro che alcune persone sono più sensibili al freddo di altre. Ma in generale, se ci concentriamo, siamo tutti in grado di cadere sotto il flusso intimidatorio dell’acqua gelida. Questo fintanto che abbiamo una buona ragione, ovviamente. Fortunatamente, la scienza ci ha già dimostrato che ce ne sono diverse che vale la pena considerare.

Ti permette di essere più vigile

Quando entriamo in contatto con l’acqua ghiacciata, il nostro corpo rilascia norepiferina, meglio conosciuta come norepinefrina. Questo mette immediatamente il cervello in stato di allerta e permette di avere una maggiore capacità di concentrazione.

Di conseguenza, una doccia fredda al mattino, anche se all’inizio è quasi dolorosa, potrebbe essere la nostra migliore opzione per una giornata produttiva. Questo, entrando presto in contatto con il freddo, eliminerà la sonnolenza e ci attiverà immediatamente per poter continuare la giornata con energia.

Metti il ​​tuo corpo al lavoro

Come abbiamo detto, il corpo reagisce immediatamente quando viene a contatto con il freddo. Tra i processi che si scatenano rientra quello dell’omeostasi della temperatura. Con questo processo, il corpo cerca di essere in grado di adattarsi ai cambiamenti ambientali tenendoci lontano da possibili ipotermia.

Per questo, uno dei primi elementi interessati dal contatto con il freddo sono i vasi sanguigni. Questi si contraggono e si allontanano dalla superficie della pelle. Di conseguenza, deve passare meno sangue per mantenere la stessa forza di pressione ed è più difficile che il calore generato fuoriesca dal nostro derma.

Grazie a questo possiamo mantenere la nostra temperatura corporea relativamente stabile mentre il corpo assicura che il sangue raggiunga gli organi importanti (come il cuore). Ciò si traduce in una momentanea accelerazione della frequenza cardiaca.

Un esempio particolare del corpo che si adatta a questa situazione è quello degli Inuit (piccolo popolo dell’Artico che discende dai Thule) e della loro particolare resistenza al freddo. Questi hanno dimostrato di essere gli unici esseri umani in grado di vivere nelle dure condizioni dell’Artico. Tutto perché il loro corpo si è adattato all’ambiente esterno, probabilmente rendendo permanenti i processi di contrazione dei vasi sanguigni che abbiamo già accennato. Di conseguenza, questa popolazione sembra particolarmente soggetta a problemi cardiovascolari.

Esporsi al freddo può darci anche problemi cardiovascolari?

Non esattamente, i geni degli Inuit sono mutati nel corso delle generazioni per raggiungere il loro stato attuale. Quindi, non importa quante docce fredde facciamo, gli effetti sul nostro sistema cardiovascolare non dureranno abbastanza a lungo da mostrarci il loro lato negativo.

Riduce il dolore e migliora le prestazioni del corpo

Come già sappiamo, quando il freddo entra in contatto con il tuo corpo, genera in esso una reazione immediata. Da allora cerca di adattarsi all’improvviso cambiamento di temperatura. Tuttavia, questa non è l’unica risposta che si ottiene.

Infatti il ​​contatto con il freddo – e in questo caso specifico, con l’acqua fredda – riducendo le dimensioni dei vasi sanguigni, agisce come antinfiammatorio.

È per questo motivo che di solito applichiamo impacchi freddi per alleviare i lividi e impedire che si gonfino o facciano troppo male.

Come se non bastasse, attivare il corpo e avviare questo processo di disinfiammazione può essere anche un modo per mantenere la salute dei muscoli dopo una sessione di allenamento. Grazie a ciò, il dolore post-esercizio è ridotto e il recupero muscolare è molto più veloce. A causa di ciò, a poco a poco le nostre prestazioni aumentano.

Un modo differente di rilassarci

Ancora una volta, può sembrare che una doccia fredda non sia il modo migliore per rilassarsi dopo una giornata lunga e faticosa. In effetti, la possibilità di godersi il vapore di un bagno caldo è molto più attraente … ma è vantaggiosa solo a breve termine.

I bagni caldi sono piacevoli in questo momento, ma non ci lasciano un effetto collaterale forte come le docce fredde. Esperti come Peter Bongiorno, co-direttore dell’Inner Source Health di New York, li hanno addirittura collegati (nello specifico sotto forma di idroterapia) a risultati benefici nel trattamento della depressione e dell’ansia.

Tuttavia, anche se non soffriamo di uno di questi disturbi, dopo una doccia fredda saremo di migliore umore. Tutto perché il nostro corpo sarà più attivo e ci sentiremo molto più energici.

All’inizio, trovare la volontà di fare delle docce fredde un’abitudine può essere difficile. Ma sappiamo che non è una missione impossibile.

Per esempio, non ti resta che vedere Wim Hof (nella foto qui sopra), il famoso uomo in grado di resistere a temperature gelide senza che il suo corpo cambi il proprio. Hof ha già condiviso le sue tecniche e ha rivelato che controllare la sua risposta al freddo è diventata più una sfida mentale che psicologica.

È chiaro che probabilmente nessuno di noi intende raggiungere i livelli estremi di Wim Hof. Tuttavia, conoscendo già tutti i benefici che ci portano le docce fredde, potremmo seguire il suo esempio e mentalizzarci per trasformarle in una sana abitudine.


Articoli di riferimento: