Più di 300.000 persone sono morte negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia Coronavirus, secondo i dati della Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti continuano ad essere il Paese più colpito dal COVID-19 a livello mondiale, registrando ad oggi 16.420.309 casi positivi e 300.420 decessi. Il numero di morti per il coronavirus supera già il numero di militari statunitensi (291.557) morti in combattimento durante la seconda guerra mondiale, secondo le stime del Dipartimento per gli affari dei veterani degli Stati Uniti.

Sia il presidente eletto, Joe Biden, che diversi specialisti, hanno sottolineato che questo inverno boreale sarebbe stato il periodo più drammatico nella storia del settore sanitario degli Stati Uniti. Tuttavia, questo lunedì il processo di vaccinazione contro il COVID-19 è iniziato nel paese, quando un’infermiera di terapia intensiva in una clinica di New York è diventata la prima persona a ricevere il vaccino prodotto dalla società Pfizer.