Coronavirus può infettare da una distanza di 2 metri e attraverso gli occhi.

Alla luce di questi nuovi dati, gli esperti del Comitato Sanitario Statale Cinese hanno consigliato di evitare uno stretto contatto e di lavarsi bene le mani.

Un gruppo di esperti del comitato ha avvertito ieri che le persone possono essere infettate dal coronavirus 2019-nCoV, che provoca un nuovo tipo di polmonite fatale, da una distanza fino a due metri.

“Tutti dovrebbero indossare maschere protettive e ridurre al minimo il numero di contatti fisici ravvicinati”, ha dichiarato Li Xingwang, uno di quegli esperti. “Dicendo ‘vicino’ intendiamo una distanza tra uno e due metri: l’infezione può verificarsi da quella distanza”, ha detto il funzionario.

Li Xingwang ha anche aggiunto che il coronavirus 2019-nCoV viene trasmesso principalmente per via aerea, ma è anche possibile essere infettati se il virus entra attraverso la congiuntiva degli occhi.

“Il nuovo tipo di polmonite può anche essere contratto per contatto: se il virus è nella pelle delle tue mani e ti strofini gli occhi senza accorgertene, puoi essere infettato da questo virus”.

Pertanto, l’esperto ha consigliato di usare la maschera e di lavarsi bene le mani: questo “ridurrà il rischio di diffusione del virus e di infezione da esso”. A questo link potete vedere la mappa di diffusione del coronavirus aggiornata in tempo reale.

CoronaVirus Cina, allo studio vaccino negli Stati Uniti.

Le autorità sanitarie statunitensi stanno tentando di sviluppare un vaccino contro il coronavirus cinese. Lo riferiscono fonti ufficiali. Si tratta di un processo lungo e che presenta incertezze,spiega Anthony Fauci del National Institute for Health. “Abbiamo già cominciato a lavorare e stiamo procedendo come se si dovesse produrre un vaccino, considerando lo scenario peggiore, ovvero un’ulteriore diffusione”. Secondo il Washington Post, gli Usa hanno offerto d’inviare in Cina una squadra di esperti.