Corea del Sud: adesso è illegale uccidere i cani per mangiare la loro carne.

Un piccolo passo avanti nell’evoluzione dell’uomo sulla Terra. Per molti anni, una delle tradizioni che più sorprese gli stranieri che si recavano in Corea del Sud era l’abitudine di alcuni abitanti che mangiavano la carne di cane. Infatti in questo paese (e in altri nelle immediate vicinanze), questi teneri animali potevano finire sul tavolo molto facilmente, e per molti questo è visto come normale. Una volta all’anno, accadeva la cosa più preoccupante, un festival in cui i cani erano il cibo principale. Potete immaginare la crudeltà di questo atto e le sofferenze di questi animali così indifesi.

Fortunatamente, la crudeltà è giunta al termine, grazie a diversi gruppi che difendono i diritti degli animali, che sperano che lo stop venga ripetuto in tutto il mondo.

Una decisione legale ha posto fine a questa pratica in Corea del Sud. L’ha fatta diventare un vero e proprio crimine. E dobbiamo ringraziare l’attivismo dei coreani che vedono questi animali con compassione e considerano questa tradizione un atto di crudeltà.

L’attivismo pro-animale in Corea del Sud è aumentato negli ultimi anni, vincendo altre battaglie del genere.

Prima dell’adozione della legge, altre decisioni legali erano già state prese per evitare altre forme di crudeltà verso gli animali.

Tuttavia, quest’ultima legge è importante perché stabilisce che è illegale uccidere i cani con l’intenzione di consumare la carne.

L’avvocato che ha promosso questa legge si chiama Kim Kyung-eun, e a questo proposito ha detto: “L’opinione pubblica oggi è cambiata tantissimo. Prima che questa pratica era normale, ma adesso la maggior parte della gente è d’accordo sul fatto che questa carne sia proibita”.

Da questa legge, l’industria della carne di cane dovrà affrontare molte difficoltà, perché da un giorno all’altro il suo prodotto principale diventava merce illegale, e si trova adesso con una maggiore pressione per fermare l’esecuzione di questi omicidi. Alcune persone che difendono il “patrimonio culturale coreano” disapprovano la sentenza.

In altri paesi asiatici è ancora completamente legale (e visto pure come un atto normale) mangiare carne di cane, come in Cina, dove si svolge il Yulin Dog Meat Festival. A Taiwan invece è stata messa al bando la carne di cane come in Corea del Sud.

Sebbene la pratica sia ancora comune in alcuni paesi asiatici, i difensori degli animali sono molto soddisfatti di questo grande passo avanti nel riconoscimento dei diritti degli animali. E noi con loro!