Conto Demo Forex: cos’è e come funziona.

I trader più esperti ben conoscono l’importanza della formazione nel trading online: si tratta di un settore molto tecnico, nel quale è impossibile ottenere dei risultati senza nessuna conoscenza o esperienza.

Ovviamente i metodi per ottenere una buona formazione ci sono e spesso non richiederanno neanche un esborso economico troppo elevato.

Possiamo anche dire che i migliori metodi per imparare a fare trading online sono addirittura gratuiti: tra questi senza dubbio c’è il conto demo forex.

In questo articolo cercheremo proprio di capire cos’è come usare il conto demo forex, fornendo le giuste coordinate a tutti i nuovi aspiranti trader.

Conto demo forex: cos’è e come funziona

Prima di tutto cerchiamo di capire quale significato si nasconde dietro l’espressione conto demo forex.

Per conto demo intendiamo un account simulativo, che rispetto ad un conto reale, retail o professionale, non richiede nessun deposito minimo.

Forex sta per foreign exchange market, e si riferisce al mercato valutario. Il mercato valutario è il più grande del mondo per numero di scambi giornalieri (6000 miliardi di dollari al giorno secondo le fonti).

Si tratta di uno dei principali mercati per gli utenti del trading online, poiché offre ogni giorno diverse possibilità di profitto, tuttavia è necessaria una certa preparazione per affrontarlo.

Se la formazione teorica è ottenibile attraverso le molte guide e corsi gratuiti offerti da analisti o anche dagli stessi broker, per la formazione pratica ci si è posti per anni il problema dei rischi.

Ovviamente non è consigliato lanciarsi nella mischia senza sapere come usare una piattaforma per gli investimenti o leggere un grafico.

In questo contesto nasce il conto demo forex, che possiamo definire in questo modo: il conto demo forex è una simulazione gratuita con quotazioni in tempo reale sul mercato valutario. Ovviamente un conto demo può fornire anche altri mercati, ma non è ciò che ci interessa capire ora.

Accedere a questo tipo di conto è semplice. Prima di tutto bisogna scegliere un broker, facendo attenzione a due fattori principali.

Prima di tutto, si deve capire se il broker scelto offre effettivamente un conto demo forex, se possibile che non presenti scadenze.

In secondo luogo, si dovrà fare bene attenzione alle certificazioni che il broker può vantare, così da essere sicuri sull’affidabilità della piattaforma.

Nel mondo del trading online, purtroppo, non mancano le truffe, ma come vedremo a breve, non sarà difficile fuggirle ed accedere ad un buon broker.

Conto demo forex: come scegliere un buon broker

La scelta del broker con cui utilizzare un conto demo forex richiederà molta attenzione. Sul web non mancano le truffe o i broker di pessima qualità, entrambi da evitare anche se per motivi ben diversi.

Le truffe sono tutto sommato semplici da fuggire. Prima di tutto, molto del lavoro viene svolto dalle autorità di vigilanza finanziaria come la CONSOB, FCA,CySEC o ASIC.

Se un broker non dispone nemmeno di una sola di queste certificazioni, sarà ipse facto da evitare. Discorso leggermente diverso per i broker scadenti. Questi, pur essendo tutto sommato onesti, possono comunque causare diversi problemi agli utenti.

Un broker di scarsa qualità potrebbe, ad esempio, essere vittima frequente di hackeraggi, il che metterebbe a rischio i risparmi degli utenti.

Molti broker del genere spesso non sono in grado di reggere agli scossoni del mercato, finendo per fallire portandosi con sé i conti degli utenti.

Questo non vuol dire che fare trading online sia assolutamente rischioso. Ovviamente una percentuale di rischio la presenta, come ogni forma di investimento, ma la si può ridurre al minimo attraverso vari accorgimenti.

La scelta del broker deve essere, quindi, molto oculata. Obbligatorio virare verso i broker certificati, gli unici a poter garantire un’esperienza davvero sicura ed affidabile. Fatto ciò basterà studiare e fare pratica con un conto demo forex: con il giusto impegno i risultati non mancheranno ad arrivare.